Mercoledì 26 Aprile 2017 ore 02:20
CUGINI DI CAMPAGNA
Rissa tra i Cugini di Campagna: arriva la diffida dei carabinieri
Sommario: il biondo Nick, voce in falsetto de I Cugini di Campagna, ha lasciato il gruppo e gli altri gli vietano di usarne il nome

L'estate è da sempre la stagione del nulla mediatico. Lo sappiamo bene quando, freneticamente, telecomandiamo alla ricerca di uno straccio di cosa da vedere in TV, che non sia la replica di Don Matteo con i calzoncini corti o un avanzo di magazzino del mesozioco inferiore. Se non fosse stato per le olimpiadi saremmo stramazzati per la noia. Siamo comunque stramazzati di sonno per le notti perse a seguire le gare più interessanti, e gradiremmo in futuro olimpiadi solo nel nostro emisfero. Da raccogliere firme.

Anche i giornali non scherzano d'estate, e fanno a gara a pubblicare lo sciocchezzaio più banale, che campeggia tra le notizie tragiche di attentati che non ci facciamo purtroppo mancare mai. Quindi ecco la foto in prima di Beppe Grillo in Costa Smeralda, che sale a bordo dell'Aldebaran, lo yacht da 42 metri dell'imprenditore Enrico De Marco, re della simil-pelle, per una mini crociera eptastellata. Ecco le solite foto delle super rifattone con le tette che debordano dal fuoribordo e quelle delle signorine dalle "bocche a canotto", invitate in barca probabilmente per sicurezza in caso di bisogno.

Una notizia curiosa però, risveglia i nostri sopiti istinti di cronisti, e riguarda la ormai vecchia guerra tra Nick Luciani, ex cantante biondotinto e munito di falsetto dei Cugini di Campagna e il resto della band, capitanata dai fratelli Michetti. Come sappiamo Nik lasciò il gruppo nel 2014 per divergenze insanabili. Il cantante denunciava nella la più famosa band di glam-trash-pop-rock italiano: “una mancanza di collaborazione nella produzione, prove musicali inesistenti, allestimento scadentissimo degli spettacoli dal vivo”, problemi che avrebbero portato, sempre secondo Nick, “a far precipitare i Cugini nel ridicolo, togliendo a mano a mano al gruppo quella magia con la quale era nato negli anni '70 e su cui si basava”.

In seguito all'abbandono, Nick venne diffidato dall'usare il nome della band che appartiene appunto ai fratelli Michetti e il 14 agosto a Poggiomarino, nell'interland napoletano era atteso dai carabinieri che al termine di una sua esibizione nella quale aveva usato lo "storico marchio"... dei Cugini di Campagna", gli consegnavano una diffida, da cui il suo sfogo: "Ivano sta ostacolando il mio percorso da solista perché non vuole che si sappia che la formazione è cambiata. Mi impedisce di andare nelle trasmissioni televisive dove mi invitano a cantare, come quella di Barbara D'Urso. Manda diffide a tutti come se io fossi una sua cosa e non ha capito che questa guerra fa male prima di tutto a noi e alle nostre carriere."


ARTICOLI CORRELATI
La piazza gremita, e tutti insieme cantano i successi della loro carriera da: “Innamorata”, “Conchiglia Bianca”, “Un’altra donna”, “64 anni”.
Presentata al Gilda di Roma la Compilation "Il Cantagiro 2014" e il news tour 2015
I pentastellati chiedono che non si proceda ad alcuna cancellazione dal sito web istituzionale di atti pubblici
I PIU' LETTI IN OPINIONI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Lo spettacolo offerto dai Pooh ieri sera resterà nella memoria di chi l'ha visto come il concerto italiano più grande mai organizzato negli ultimi anni
2
Sapete qual è il problema? Che alle Province hanno lasciato la proprietà ma hanno ridotto al lumicino risorse umane e finanziarie
3
Siamo andati al letto con le scene dei calci di rigore di Pellè e Zaza convinti di aver visto un filmetto dove alla fine Alvaro Vitali vince l'Oscar
4
Il viaggio comincia. Tra poco si torna a casa, alla consuetudine di tutti i giorni, al telegiornale che regala solo brutte notizie
5
Basta qualche faro blu, e naturalmente un tramonto romano, per trasformare una serata normale in qualcosa di magico
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency