Domenica 28 Maggio 2017 ore 12:28
SPONSOR DA SCOMMESSA
Il calcioscommesse (legale), finanzia la Nazionale di calcio
La Nazionale di calcio finanziata da Intralot, uno dei maggiori concessionari di slot machine e scommesse del Bel Paese

La stupefacente decisione è stata resa nota ieri dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio dopo che le firme erano state apposte sull’accordo di partnership con la nota società che si occupa di slot e scommesse sportive in Italia e non solo. L’annuncio, che ha lasciato sgomenti i più, arriva dopo le recenti dichiarazioni del Governo tese a ridimensionare la presenza di gioco d’azzardo nei bar e nelle tabaccherie. Negli ultimi anni, infatti, si era visto aumentare in maniera esponenziale il numero dei “giocatori” rovinati dalla passione per il video poker. Gente (pensionati, ragazzi, casalinghe) che,  incapace di porre freni al vizio delle macchinette, era arrivata a perdere ingenti somme di denaro, il lavoro, la famiglia.. tutto.

Singolari, tanto per usare un eufemismo, sono state le dichiarazioni seguite all’accordo, rilasciate dai vertici di FIGC. Il direttore generale della Federazione, Michele Uva, infatti, aveva detto di Intralot, “è un marchio con il quale abbiamo trovato subito affinità di valori, con l’intenzione di creare un percorso socio-educativo in grado di combattere la ludopatia”. In linea, il commento del presidente Tavecchio che aveva sottolineato quanto la decisione presa fosse incentrata sui valori e sull’impegno in attività sociali.

E’ notizia di questa mattina che sono già diverse le interpellanze parlamentari richieste dopo che l’accordo era stato reso pubblico così come sono divampate all’istante le proteste da parte delle varie Campagne nazionali contro i rischi del gioco d’azzardo come “Mettiamoci in gioco” che chiedono a gran voce che l’accordo venga rigettato. In un mondo dove tutto viene tradotto in moneta sonante e filmati rubati pubblicati sul Web, quello della maglia Azzurra, una volta sinonimo di  purezza dello sport e della passione per il calcio, svenduta al mondo dell’azzardo, è una pagina che nessuno (o quasi) avrebbe mai immaginato di poter vedere.


ARTICOLI CORRELATI
Siamo andati al letto con le scene dei calci di rigore di Pellè e Zaza convinti di aver visto un filmetto dove alla fine Alvaro Vitali vince l'Oscar
Lo stile esibito non è dei migliori, aumentarsi lo stipendio e favorire il proprio figliolo stride in maniera assordante
Trema Mauri che rischia una pesante squalifica
I PIU' LETTI IN OPINIONI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Lo spettacolo offerto dai Pooh ieri sera resterà nella memoria di chi l'ha visto come il concerto italiano più grande mai organizzato negli ultimi anni
2
Sapete qual è il problema? Che alle Province hanno lasciato la proprietà ma hanno ridotto al lumicino risorse umane e finanziarie
3
Siamo andati al letto con le scene dei calci di rigore di Pellè e Zaza convinti di aver visto un filmetto dove alla fine Alvaro Vitali vince l'Oscar
4
Il viaggio comincia. Tra poco si torna a casa, alla consuetudine di tutti i giorni, al telegiornale che regala solo brutte notizie
5
Basta qualche faro blu, e naturalmente un tramonto romano, per trasformare una serata normale in qualcosa di magico
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency