Lunedì 23 Gennaio 2017 ore 01:28
CONVENTO FRANCESCANO
Artena, Padre Salvatore a favore dei giovani e della comunità
Ristrutturato il campo da calcio, creato un camminamento nel bosco, costruito un campo da bocce e tanto altro

La costruzione del Convento francescano e dell’annessa chiesa ad Artena iniziò nel 1629 per mano del Cardinale Scipione Borghese spinto, per l’appunto, da un francescano. Molti anni più tardi, all’incirca 80 anni fa, i fratini realizzarono un campo da calcio in pozzolana che misero a disposizione del collegio serafico, tutt’oggi proprietario del Convento.

Oggi il campo da calcio (campo da calcio a 8) non è più in pozzolana ma in erba sintetica di ultima generazione, costruito grazie alla volontà di Padre Salvatore Donadio, il quale per buona parte ha finanziato l’opera, grazie a una eredità avuta dalla madre. La restante quota è pervenuta dalla parrocchia, dalla Curia vescovile e dovrebbe arrivare un contributo da parte del Comune. Grazie al sostegno della ditta che ha realizzato i lavori, di proprietà dei parenti di Padre Salvatore, sono tornati in funzione anche gli spogliatoi e l’illuminazione.

Il campo è gestito dall’Oratorio Fra Federico e Padre Salvatore vuole renderlo fruibile come era nel passato, “luogo di aggregazione per i miei ragazzi”. Struttura a disposizione di tutta la comunità a titolo gratuito, chi la utilizza lascia un’offerta per il consumo. Il parroco per i suoi ragazzi, per i giovani, ha intenzione di sistemare anche la palestra utilizzata per la pallavolo e per la pallacanestro; non sono trascorsi molti giorni da quando ha richiesto un finanziamento alla Regione Lazio che ha un capitolato dedicato agli Oratori. Dunque si potrebbe ridar vita alla Polisportiva Antoniana.

In fondo al campo sportivo è stato lasciato uno spazio in cemento per il montaggio del palco, per rappresentazioni teatrali o qualsiasi tipo di manifestazione che la comunità artenese volesse realizzare. Ma non è l’unica struttura sistemata da Padre Salvatore. E’ recente la realizzazione del campo da bocce in sintetico nel capannone dove moltissimi anni fa venivano venduti i fiori. Il parroco vorrebbe ristrutturare e mettere a disposizione della società anche il prefabbricato dove, anni fa, gli extracomunitari, per l’avvio al lavoro, lavoravano la ceramica.  

Per chi ama le passeggiate è stato creato un camminamento nel bosco, lungo all’incirca un chilometro, con punto di partenza e di arrivo dietro il capannone dell’Oratorio, con annessa piazzetta di sosta panoramica. Nel bosco, dietro il campo sportivo, è posizionata una statua della Madonna di Lourdes.

Presenti nel chiostro della chiesa Santa Maria di Gesù, Convento, i presepi realizzati da Padre Salvatore e dai ragazzi dell'Oratorio Fra Federico.  


ARTICOLI CORRELATI
Per l’occasione del XXVII anno, l’associazione ha organizzato l’evento “Il Convento ci Racconta”.
Non sono note le cause che hanno portato il 39enne, sposato con un figlio, a togliersi la vita. Città sotto shock
Uno scontro frontale è stato fatale per una sessantenne del posto
I PIU' LETTI IN INTERVISTE
1
A "Un Giorno Speciale" su Radio Radio vivace scambio di vedute sulla caccia. Tozzi: "I cacciatori sono dei poveracci"
2
Al Quotidiano del Lazio il giornalista racconta la sua triste esperienza, descritta nel libro "Ho ucciso il Cane Nero"
3
Quattro chiacchiere con la nuova Miss Bella d'Italia che ci ha confessato quali sono i suoi sogni
4
Abbiamo chiesto a Francesco di parlarci delle sue aspirazioni, dei suoi sogni: risposte convincenti FOTO
5
Intervista alla dott.ssa Annalisa Frappetta:"Cambierà soltanto la gestione, che sara' della Regione e non dello Stato"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency