Pubblicato il

1000 Miglia, svelata livrea dell’auto a guida autonoma che affiancherà le auto storiche

di AdnKronos

(Adnkronos) – Nella cornice del Villaggio 1000 Miglia, luogo che sin dal 1927 è sinonimo di auto storiche e punzonatura prima della partenza, è stata svelata oggi la livrea della prima auto che percorrerà alcuni tratti del tragitto della 1000 Miglia 2023 in modalità Guida Autonoma. 
1000 Miglia Autonomous Drive, progetto ideato e sviluppato dal Politecnico di Milano in collaborazione con 1000 Miglia srl e con il supporto e il patrocinio del Centro Nazionale per la Mobilità Sostenibile, rappresenta la prima sperimentazione a livello mondiale di veicoli autonomi su strade aperte alla circolazione pubblica, caratterizzata da un’altissima varietà di percorso. Dal 13 al 17 giugno, la nuovissima Maserati MC20 Cielo sulla quale sono stati installati tutti gli elementi tecnologici di un “robo-driver”, percorrerà l’intero tracciato della gara, affrontando in modalità Guida Autonoma alcuni tratti del percorso nel rispetto assoluto delle Regole del Codice della Strada.  All’interno dell’abitacolo, per rispettare i requisiti di autorizzazione alla sperimentazione, il veicolo dovrà essere supervisionato da un co-driver umano che, in questo caso, sarà Matteo Marzotto, pilota esperto che ha partecipato a numerose edizioni della 1000 Miglia storica e che celebrerà con l’occasione il 70esimo anniversario della vittoria dello zio Giannino alla 1000 Miglia del 1953. 
Marzotto siederà a fianco dell’A.I.-driver, l’oggetto di arte moderna sviluppato dal dipartimento di Design del Politecnico svelato oggi per la prima volta. 1000 MAD mira a far crescere le competenze tecniche dell’industria italiana nello sviluppo della modalità sostenibile, dando consapevolezza al grande pubblico dell’esistenza di questa tecnologia, che ha già raggiunto significativi risultati ma che ha ancora enormi spazi di crescita tecnologica, culturale e normativa: il progetto contribuirà infatti a definire le procedure per promuovere l’utilizzo e lo sviluppo di vetture autonome, creando una connessione tra le amministrazioni e i principali centri di ricerca italiani. 
La 1000 Miglia 2023 sarà solo il primo passo nella presentazione del progetto: seguirà infatti un anno di affinamento sperimentale della tecnologia dell’A.I-driver durante il quale la vettura verrà provata su un percorso simile a quello della corsa su strade comunali, provinciali, statali e piccoli tratti autostradali; con l’ambizioso obbiettivo di percorrere in modalità autonoma l’intero tragitto di 1000 Miglia 2024. —[email protected] (Web Info)

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo