Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Settembre 2020

Pubblicato il

2 giugno, Renzi a piedi da Palazzo Chigi a Piazza Venezia

di Redazione

Napolitano ha reso omaggio al Milite Ignoto. Avvenuto il passaggio delle Frecce Tricolori

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha deciso di recarsi a piedi da Palazzo Chigi all'Altare della Patiria, per prendere parte ai celebrazioni del 2 giugno. Durante il tragitto si è intrattenuto con alcuni passanti, che lo hanno salutato e incitato a proseguire nella sua azione, altra prova tangibile dell'elevato consenso di cui gode l'ex sindaco di Firenze, testimoniato dal risultato delle elezioni europee. della scorsa settimana. Si segnalano anche alcune lamentele sul sindaco di Roma, Ignazio Marino, rivolte al premier. Una donna anziana, invece, gli ha raccomandato di  non trascurare i pensionati mentre altri non hanno perso l'occasione per scattare un selfie, sempre più di moda.

Giunto alle soglie di Piazza Venezia, Renzi è stato accolto dal ministro della Difesa, Roberta Pinotti. Anche qui il presidente del Consiglio ha ricevuto applausi, strette di mano e inviti a "tenere duro". Il capo del governo ha ovviamente apprezzato e si è intrattenuto con i presenti a scambiare qualche parola.

Anche il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano è giunto sul luogo dei festeggiamenti. Il Capo dello Stato è giunto all'Altare della Patira per rendere omaggio al monumento del Milite Ignoto. Ad accompagnare Napolitano, il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Luigi Binelli Mantelli.  Sulle scale del Vittoriano sono presenti anche il premier Matteo Renzi, i presidenti di Senato e Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini, il sindaco di Roma, Ignazio Marino.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Nella piazza è schierato un picchetto interforze e la banda dell'Esercito che ha intonato l'Inno di Mameli. Poi è arrivato l'atteso momento  del passaggio delle Frecce Tricolori, che hanno lasciato la classica scia bianco rossa e verde sopra Piazza Venezia

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento