Vuoi la tua pubblicità qui?
30 Settembre 2020

Pubblicato il

A volte ritornano, Frosinone sogna con Gucher

di Redazione

Il centrocampista sembra aver finalmente superato i problemi fisici e trascina i gialloblù

Forse non è più un giovanissimo ma ha ancora tutto il futuro davanti a sé: parliamo di Robert Gucher, centrocampista del Frosinone (club di Lega Pro/Prima Divisione), finalmente protagonista con la maglia dei ciociari.

Vuoi la tua pubblicità qui?

SERIE A SOLO SFIORATA – Austriaco di nascita, Gucher inizia la sua carriera professionistica nel Grazer AK, vincitrice in patria nel 2003-04, prima di subire un netto calo (ora gioca nella terza divisione del campionato d’Austria). Qui il centrocampista centrale, a soli 16 anni, viene ingaggiato dall’Aston Villa ma è un falso allarme: un contenzioso aperto dal suo club di appartenenza fa saltare il trasferimento. Poco male: Gucher continua a credere di poter sfondare e alcune prestazioni brillanti gli valgono il tesseramento con il Frosinone, allora militante nel campionato di Serie B. E’ il 2008/2009: Gucher gioca poco ma quel tanto che basta per farsi notare agli occhi degli osservatori del Genoa che decidono di puntare su di lui, lasciandolo però in prestito nel club laziale sino a fine stagione.

MALEDETTO INFORTUNIO – Gucher arriva in prestito l’anno successivo al Genoa ma gioca solo con la formazione primavera, con cui vince il campionato: un trionfo che convince i rossoblù a prelevarne metà cartellino dal Frosinone dove torna a giocare la stagione successiva. Durante il ritiro estivo però Gucher subisce un brutto infortunio: lesione del menisco mediale del ginocchio sinistro e operzione obbligata. Genoa e Frosinone decidono così di cederlo in prestito al Kapfenberger, squadra di seconda divisione austriaca.

RISCATTO FROSINONE – 21 partite e 1 gol nel suo ritorno in Austria: Gucher fa marcia indietro, direzione Italia. Ancora Frosinone, questa volta per restarci. Il club ciociaro decide di riscattarlo dal Genoa e il ragazzo finalmente inizia a far vedere di che pasta è fatto. Lo scorso anno, spesso titolare, non delude le aspettative: altre 21 partite, anche stavolta condite da una rete. Gucher viene confermato e quest’anno sembra essere quello che può finalmente consentirgli il rilancio. Nel match delicato di Pagani contro l’ultima in classifica, il Frosinone ha bisogno dei tre punti: Gucher parte dalla panchina ma nel secondo tempo entra dal primo minuto e dopo pochi secondi sigla il 2-0, decisivo ai fini del risultato finale. E’ il gol della speranza, del rilancio per un giocatore che spera di poter avere un’altra occasione su un palcoscenico, quello della Serie A, appena sfiorato. (Calciomercato.com)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento