Vuoi la tua pubblicità qui?
11 Maggio 2021

Pubblicato il

Agenti Polfer in rivolta contro Trenitalia

di Redazione

La delibera che sancisce l'impossibilità per gli agenti di usufruire gratuitamente dei servizi

Revocata con effetto immediato, a far data dallo scorso 18 dicembre, la possibilità per gli operatori della Polizia Ferroviaria di viaggiare gratis a bordo dei treni Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca.
A deciderlo, una delibera di Trenitalia – concordata con il Servizio di Polizia Ferroviaria del Ministero dell'Interno – che segue la decisione di tassare e indennità di scorta.

La decisione, nemmeno a dirlo, ha mandato su tutte le furie gli operatori della Polizia Ferroviaria, poiché l'accordo è stato visto come un tradimento. Questi operatori, infatti, sono chiamati a garantire la sicurezza a bordo dei treni delle Ferrovie dello Stato, spesso anche oltre gli orari di turno. E che, soprattutto, per raggiungere i luoghi di lavoro, sono costretti ad usufruire dei servizi dei treni ad alta velocità. O almeno, una parte di loro è costretta a farlo. E almeno a loro, secondo il segretario generale regionale Ugl Polizia di Stato Mauro Armela, doveva essere garantito quel "privilegio".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Non solo. Questo accordo non è stato nemmeno pubblicizzato: a causa della mancanza di informazione, un agente della Polfer è stato multato per un importo pari a 130 euro, da pagare entro 3 giorni.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Per tutti questi motivi, gli uomini della Polfer hanno messo in atto una vera e propria protesta, invitando tutti a viaggiare utilizzando i treni della neonata società NTV-Italo, di fatto boicottando il servizio ferroviario dello Stato.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento