27 Ottobre 2021

Pubblicato il

Aggressione e rapina a Sezze: restano in carcere i due marocchini

di Redazione
Un 20enne e un 37enne sono stati arrestati tra venerdì e sabato per aggressione ai danni di due romeni, uno dei quali aveva rimediato un trauma cranico

Erano stati arrestati nella notte tra venerdì e sabato per due violente aggressioni perpetrate a Sezze e Sezze Scalo. I marocchini L. Zakaria, 20enne pregiudicato residente a Sezze, e M.Azadin, 37enne senza fissa dimora, erano stati bloccati dai Carabinieri della Compagnia di Latina. Per loro il Gip ha deciso nella giornata di ieri che dovranno restare in carcere. La loro difesa non ha convinto e ha dato credito alla ricostruzione effettuata dai militari.  Questi gli episodi incriminati:

Vuoi la tua pubblicità qui?

– a Sezze Scalo i due cittadini del Marocco avevano aggredito, insieme a un complice ancora non identificato un romeno residente a Sezze, portandogli via la somma contante di 100 euro e danneggiandogli l’autovettura. L'uomo ha rimediato un trauma cranico e la frattura scomposta del naso

Vuoi la tua pubblicità qui?

– a Sezze i malviventi si sono fatti consegnare da un altro cittadino romeno il portafogli contenente la somma contante di 70 euro

Nell'udienza di ieri – riferisce il sito h24notizie – i due hanno respinto l'accusa della rapina, cercando di ridimensionare l'accaduto. La loro versione non ha convinto il Gip, che ha convalidato gli arresti . Per il momento, i due presunti aggressori dovranno rimanere dietro le sbarre.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo