Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Maggio 2021

Pubblicato il

Al Piccolo Eliseo va in scena “Spiriti Liberi” di Massimo Bernardini

di Redazione

Tre incontri su Libertà, Giustizia, Economia e Informazione sono i temi centrali di una serie di incontri

Al Piccolo Eliseo lunedì 12 novembre 2018 ore 18.00 presenta "Spiriti liberi" a cura di Massimo Bernardini

Tre incontri su Libertà, Giustizia, Economia e Informazione sono i temi centrali di una serie di incontri realizzati in collaborazione con Massimo Bernardini e affrontati attraverso il serrato confronto dei maggiori protagonisti italiani e stranieri in ciascuna delle discipline a iniziare dal francese Alain Finkielkraut e Giuliano Ferrara, proseguendo con Massimo Bordin e Ferruccio De Bortoli e altri ancora. Il Piccolo Eliseo si fa teatro del pensiero libero e controcorrente, valorizzando la complessità nelle sue differenti forme.

Secondo appuntamento

Lunedì 12 novembre ore 18.00

Il giornalismo necessario

Intervengono:

Massimo Bordin

Ferruccio de Bortoli

e Massimo Bernardini

Il cambiamento in atto nel mondo della comunicazione e dei media è profondo. L’informazione è allo stesso tempo fenomeno sociale e prodotto industrializzato, governato dalla percezione dell’attimo e regolato da nuovi soggetti, dove coesistono libertà e manipolazione, verità e finzione, controllo e anonimato, business e gratuità. 

I tradizionali media sono oggetto di strali o adorazione, con la RAI che continua ad avere un ruolo centrale nell'agenda politica. 

Il futuro dell’informazione è scritto in queste contraddizioni. Per tentare una sintesi ne parlano – con il curatore Massimo Bernardini – Massimo Bordin e Ferruccio de Bortoli.

Vuoi la tua pubblicità qui?

PICCOLO ELISEO

Via nazionale 183 – 000184

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Prenotazione obbligatoria a [email protected]

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento