Albano Laziale, rapina nella villa di un noto imprenditore a Pavona

Padre, madre e figlio sono stati ostaggio di cinque banditi, ciascuno con una pistola in pugno, sabato notte nella loro villa a Pavona. I malviventi hanno aspettato che l’ultimo invitato alla festa dei 50 anni della moglie andasse via, intorno alle 3,30 del mattina, e che il marito della villa, un noto imprenditore 56enne della zona, uscisse per attivare l’allarme dell’abitazione, sita in via di Santa Maria in Fornarola.

I rapinatori a quel punto sono entrati in azione, costringendo i tre a sedersi sul divano in seguito ad una colluttazione con il padrone di casa. I cinque banditi hanno rovistato nelle stanze e messo la villa a soqquadro, rubando due orologi, 20mila euro in contanti e altri monili. Poi hanno malmenato l’uomo e si sono fatti consegnare la chiave della cassaforte, prima di chiedere la chiave del cancello e fuggire.

Alle 5 del mattino è stato dato l’allarme alla Polizia. Nel 2014 l’imprenditore aveva subito una rapina molto simile. In quell’occasione tre persone armate si erano appostate nel parco in attesa che la famiglia rientrasse e costrinsero la moglie a disattivare l’allarme.