Vuoi la tua pubblicità qui?
20 Settembre 2021

Pubblicato il

Allarme uragano in Italia, primo nella storia, venti oltre 160 km/h

di Redazione
In queste ore il tratto di mare tra il Mar Ionio e il Mar Egeo sta diventando lo scenario di un evento unico nella storia del Mediterraneo

In queste ore siamo divenuti testimoni di un evento che non si ricorda a memoria d'uomo, la nascita e il progredire di un uragano nel mar Mediterraneo. Essendo le acque del tratto di mare compreso tra Ionio ed Egeo più calde rispetto alla media stagionale di 8°C le correnti di aria fresca che stanno provenendo da nord-est a contatto con la caldissima superficie del mare produrranno dei contrasti che contribuiranno a formare una struttura ciclonica di particolare violenza ccon le caratteristiche di un vero e proprio uragano con venti superiori ai 160 km/h. All'uragano è già stato dato il nome Medicane, da Mediterranean Hurricane, ma si disconosce la sua traiettoria pur essendo verosimile che lambisca Calabria ionica  e Sicilia, province di Siracusa e Catania, per poi dirigersi verso la Grecia; sulle coste i venti saranno di circa 70 km/h con onde di 5 metri e mareggiate mentre è probabile che la parte centrale con venti intorno ai 120 km/h non si avvicini alla costa.

Vuoi la tua pubblicità qui?

A smentire questa notizia già da ieri diffusa durante le serali previsioni meteo televisive è, tra gli altri, il metereologo Andrea Giugliacci il quale definisce la notizia una fake news meteo e che spiega trattarsi di fenomeni sempre più frequenti simili ai cicloni tropicali ma non assolutamente uragani. E' chiaro che alla fine trattandosi di tempo incerto anche i metereologi lo sono almeno quanto il tempo creando tra loro uno scontro di visioni simile a quello che avviene tra le nubi.

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo