Vuoi la tua pubblicità qui?
10 Luglio 2020

Pubblicato il

“Amati enigmi” quella fiamma antica, la vecchiaia non esiste

di Redazione

Durante la notte di un imprecisato Capodanno, una donna, Clotilde, parla a un misterioso interlocutore, uno Jacques shakespeariano

La vita sta dentro il pensiero che brilla. Per quella “fiamma antica” la vecchiaia non esiste, non è mai esistita

“Amati enigmi” Al Piccolo Eliseo dal 6 al 30 dicembre 2018 di Clotilde Marghieri, con Licia Maglietta, Arpa Diane Peters, Luci Cesare Accetta, Video Massimo Maglietta, Regia, drammaturgia e scene Licia Maglietta, Produzione Teatri Uniti e Teatro segreto.

Vuoi la tua pubblicità qui?

“Amati enigmi” rivivere per intendere, senza abbandonarsi

“Amati enigmi” sono quasi tutti gli esseri che abbiamo incontrati, conosciuti, disconosciuti, e tali restano finché, forse nel ripensarli e interrogarli, a passioni spente (ammesso che queste davvero si spengano mai del tutto) qualche cosa ci rivelano di loro, rivelando meglio anche noi a noi stessi.

“Amati enigmi” è una conversazione intima e ironica sulla “grande età” contro qualsiasi tentazione di abbandono.

“Amati enigmi” è questo rivivere per intendere.

Oltre la soglia dove il corpo avvizzisce e il volto gioca tiri crudeli c’è la possibilità di interpretare il disegno e scoprire il significato del proprio destino. Che è il modo, il solo grande modo, di sublimare le proprie avventure, disavventure, dolori e sconfitte in conoscenza.

Durante la notte di un imprecisato Capodanno, una donna, Clotilde, parla a un misterioso interlocutore, uno Jacques shakespeariano.

Incrocia tempo lontano e vicino e il ricordo non evoca nostalgia, piuttosto illumina con l’intelligenza “il significato” che quel tempo proietta sull’oggi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ma qual è la mia vera età di oggi, se le contiene tutte, nessuna consumata, nessuna maturata, tanto che non riesco a seguire il trapasso dall’una all’altra?

Nella scena finale, Clotilde distrugge i suoi quaderni, si congeda. La vita sta dentro il pensiero che brilla. Per quella “fiamma antica” la vecchiaia non esiste, non è mai esistita.

Nelle sue ultime parole Dopo tutto, anche se qualche volta m’incupiscono, io amo i Suoi silenzi, ci sento un infinito rispetto per la Parola; e da Lei l’aspetto sempre, io ritrovo il senso di quell’amato enigma tra attore e spettatore. Licia Maglietta

Durata: atto unico 70 minuti

PICCOLO ELISEO

Da giovedì 6 a domenica 30 dicembre 2018

Riposo 24 – 25 – 26 dicembre

Orario spettacoli:

Da martedì a sabato ore 20.00

domenica ore 17.00

Piccolo Eliseo

Via Nazionale 183 – 00184 Roma

UFFICIO STAMPA TEATRO ELISEO

Maria Letizia Maffei

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi