20 Ottobre 2021

Pubblicato il

Anagni–Ladispoli 1–1. Un punto che accontenta entrambe le squadre

di Manuel Mancini
Anagnini avanti con Capuano e raggiunti allo scadere da Cardella, complice l’errore di Stancampiano

Città di Anagni (4-3-1-2): Stancampiano, Contucci, D’Orsi (88’ La Terra), Lustrissimi, Bordi, Colarieti, Gragnoli, Tataranno, Capuano, Flamini (63’ Pagliarini), Galvanio. A disposizione: Di Piero, Cellitti, Toti, Pappalardo, Cipriani, Di Vico, Stazi. Allenatore: Liberati.

 

Ladispoli (3-5-2): Salvato A., Gallitano, Lisari (72’ Pagliuca), Leone, Tollardo, Mastrodonato, Salvato G., Sganga, De Fato (82’ Di Curzio), Cardella, Zucchi (68’ Del Signore). A dispozione: Travagliani, Maroncelli, Manzari, Pallozzi, Antonangeli, Buonanno. Allenatore: Cotroneo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Arbitro: Di Cicco di Lanciano; Assistenti: Cataneo di Foggia e Festa di Barletta.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Marcatori: 67’ Capuano (A); 89’ Cardella (L).

Ammoniti: Lisari, Leone (L); Gragnoli, Lustrissimi, Bordi (A).

Vuoi la tua pubblicità qui?

Note: Stadio Caslini di Colleferro. Città di Anagni contro Ladispoli: la diciannovesima partita del girone G, campionato di Serie D, termina 1 a 1.Un pareggio che va stretto ai biancorossi di Mister Liberati, soprattutto per quanto visto nella seconda frazione di gioco. Un pareggio che comunque allunga la striscia di risultati utili consecutivi conseguiti dall’Anagni: 9 partite senza sconfitte. Un primo tempo anonimo. Ci sono voluti 25 minuti di gioco per vedere la prima azione offensiva: Cardella in aria viene fermato ottimamente da Stancampiano in uscita bassa. L’Anagni spreca un paio di punizioni dalla trequarti. Al 39’ Capuano viene atterrato in aria da Leone, ma per l’arbitro non è calcio di rigore. Penalty a favore degli uomini di Mister Liberati che arriva due minuti più tardi: Bordi in percussione entra in aria e viene atterrato da Gallitano. Dal dischetto Flamini sbaglia: un calcio di rigore debole e centrale, nessun problema per Salvato che blocca. La seconda frazione di gioco sembra essere più animata. Ci sono occasione da una parte e dall’altra. Al 18’ del secondo tempo Liberati butta nella mischia Pagliarini, il quale cambia la partita. Al 22’ della ripresa Lustrissimi con un lancio di quaranta metri pesca Capuano in aria; il numero 9 di Anagni stoppa con il destro e con il sinistro batte Salvato. Il Ladispoli si riversa in avanti per cercare il raddoppio: prima un colpo di testa termina di poco al lato, poi Cardella su punizione impegna Stancampiano. Estremo difensore dell’Anagni che al 44’ fuori aria sbaglia il rinvio, pallone che finisce sul sinistro di Cardella che con un pallonetto fa 1 a 1. L’Anagni non ci sta e prova a vincere la partita, ma Salvato con una grande parata nega la gioia agli uomini di Liberati.      

Foto di Roberto Benedetti

LEGGI ANCHE:

Spray al peperoncino. Il divieto di vendita è pura ideologia in stile PD

Babbo Natale con la droga, un arresto a Fiumicino

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo