Vuoi la tua pubblicità qui?
22 Settembre 2020

Pubblicato il

Appia Antica, – Monnezza + Bellezza

di Redazione

Il Parco Regionale dell’Appia lancia una campagna social per la tutela del paesaggio con il ruolo attivo della comunità

Mai più secchi dell’immondizia strapieni e rifiuti post pic-nic sparsi ovunque dopo il passaggio di cani e animali selvatici. Ancora più cura per la “Bellezza” di luoghi come gli Acquedotti e la valla Caffarella coinvolgendo anche i cittadini e i  turisti stranieri che sempre più numerosi arrivano in visita alla ricerca di una Roma meno conosciuta ma altrettanto straordinaria.

In vista delle prossime festività (Pasqua, 25 aprile e 1° maggio) con la campagna – Monnezza + Bellezza  il Parco dell’Appia Antica in collaborazione con le Associazioni e i Comitati territoriali coinvolgerà cittadini e visitatori in un “grande gioco” per il decoro e la tutela della Bellezza.

A tutti gli ingressi del Parco saranno distribuite buste per la raccolta differenziata dei propri rifiuti e indicazioni sulla localizzazione dei cassonetti esterni dove conferire i resti dei propri pic-nic. I tantissimi volontari che collaborano alla gestione dell’accoglienza si prenderanno cura di informare i cittadini nell’arco di tutta la giornata.

Vuoi la tua pubblicità qui?

L’AMA ha assicurato la propria collaborazione e garantirà la presenza di cassonetti per la differenziata a tutti gli ingressi.

Per tutti i partecipanti al “grande gioco” in palio una maglietta in cotone bio – ecosolidale con il logo della campagna. Basterà farsi una foto nel momento del conferimento dei proprio rifiuti ai cassonetti che si trovano ai vari ingressi del Parco e inviarla ad uno dei social dell’Ente Parco con il #parcodellabellezza.

 "Ci fa piacere che il Parco regionale dell'Appia Antica sia stato preso come simbolo della grande bellezza del film vincitore a Hollywood, ma tutto questo rischia di perdere significato se non prestiamo attenzione alla quotidianità di un territorio continuamente aggredito dal degrado. E certo non ci può essere una grande bellezza se prima non si elimina la bruttezza dell'immondizia. Quindi, se restiamo negli slogan, meno monnezza sarà uguale a più bellezza",  sottolinea Mario Tozzi, Commissario Straordinario dell’Ente Parco.

D’altra parte si tratta di una prassi ormai assolutamente ordinaria nelle zone di montagna e nelle aree protette del Nord Italia. Se si è trasportato qualcosa all’andata si può trasportarlo anche al ritorno ed è probabile che il peso sarà anche minore! E’ il primo passo per campagna “educativa” permanente che intende far diventare un’abitudine il trasporto dei propri rifiuti fuori dal Parco.

"Il coinvolgimento diretto dei cittadini attraverso un gioco è un’ottima idea – commenta l’Assessore all’ambiente, rifiuti e agroalimentare di Roma Capitale, Estella Marino – per raggiungere un duplice scopo: tenere i parchi puliti in un periodo in cui saranno certamente più frequentati del solito e sensibilizzare cittadini romani e turisti sull’importanza dell’impegno personale per mantenere e curare i beni comuni. Piccoli gesti che non costano fatica e che producono risultati subito evidenti. Credo che questo esempio sia da estendere presto ad altri parchi e che si possa riproporre in maniera stabile durante l’anno”

La campagna  – Monnezza + Bellezza è patrocinata dall’Assesorato all’Ambiente, agroalimentare e rifiuti di Roma Capitale, dell’AMA, da Municipio VII e dal Municipio VIII di Roma Capitale

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento