Vuoi la tua pubblicità qui?
19 Aprile 2021

Pubblicato il

Arrestati a Roma due ispettori dell’Agenzia delle Entrate

di Redazione

Chiedevano mazzette in cambio di sconti su somme da corrispondere al Fisco

La tariffa era di  7/8 mila euro ogni 100 mila euro di "sconto" sulla somma da corrispondere al fisco. I finanzieri del Gico li hanno arrestati con l'accusa di concussione: si tratta di due Ispettori dell'Agenzia delle Entrate di Roma, Giuseppe Costantini, 57 anni, e Gian Piero Giliberti, 40 anni. Avevano chiesto 25 mila euro a ristoratore per ridurgli una sanzione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I due ispettori, nel corso di una verifica nel ristorante "Mezzo" di via di Priscilla, avevano prospettato al titolare, sulla base "di infondati calcoli – si legge nell'ordinanza – legati al quantitativo di pasta acquistata", maggiori ricavi non dichiarati  e quantificati inizialmente in oltre un milione e 100 mila euro, poi ridotti a 560mila. Per abbassare l'entità della sanzione a 140-150mila euro, i due ispettori avrebbero chiesto 7-8mila euro ciascuno concordando una mazzetta complessiva di 28mila euro, poi ridotta a 25mila.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento