Vuoi la tua pubblicità qui?
14 Luglio 2020

Pubblicato il

Arrestato a Roma un 18enne di Colleferro pendolare dello spaccio

di Redazione

Il ragazzo, che si era appostato nei pressi di un locale notturno molto frequentato, al termine degli accertamenti, è finito in manette per spaccio

E’ di 6 pusher arrestati il bilancio dei servizi antidroga messi in atto dalla Polizia di Stato in occasione della notte di Halloween. La ricorrenza, che richiama numerosi giovani nei vari locali e discoteche della Capitale, è l’occasione infatti per i pusher per cedere la loro merce a chi è in cerca di “sballo”. Gli agenti hanno pertanto intensificato i servizi nelle adiacenze dei locali più frequentati, proprio per arginare il fenomeno. In una sola zona, sono stati 4 i pusher finiti in manette. E quello che è risultato evidente è che un buon numero degli spacciatori sono arrivati a Roma dalla provincia (un 18enne da Colleferro) e pure da altre regioni (Campania).

Entriamo nei particolari:il servizio effettuato ha messo in luce il fenomeno dei pendolari dello spaccio. 3 degli arrestati, infatti, un 30enne e due 21enni, sorpresi in flagrante mentre vendevano la droga, ovvero pastiglie di ecstasy, marijuana ed hashish, sono risultati essere giunti nel pomeriggio dalla Campania, mentre un quarto, un 18enne, da Colleferro. Tutti e 4, al termine degli accertamenti, sono finiti in manette per rispondere di detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti. Al Casilino, invece, è stato arrestato un 25enne originario della Repubblica Dominicana sorpreso a vendere hashish e marijuana in via Giovanni Battista Scozza. Gli agenti del Commissariato di zona, transitando nella via, hanno notato il giovane che, contattato da alcuni ragazzi, afferrava a più riprese qualcosa  da un albero ivi situato, che poi cedeva loro in cambio di alcune banconote. Bloccato dagli agenti nonostante il suo tentativo di dileguarsi, indosso gli sono stati rinvenuti  5 involucri contenenti hashish e 2 bustine contenenti marijuana. Nel controllare l’albero dove era stato visto armeggiare, i poliziotti hanno constatato che tra i rami e le foglie erano stati celati 106 involucri contenenti hashish e 45 bustine di marijuana. Anch’egli, pertanto, è finito in manette.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Un altro arresto, infine, è stato effettuato nella zona di Primavalle, in via della Valle dei Fontanili. Seguendo le mosse di alcuni giovani conosciuti come consumatori abituali di cocaina, gli agenti sono giunti in un’abitazione abitata da una loro vecchia conoscenza, che hanno cominciato a tenere d’occhio, accorgendosi che ogni qualvolta un giovane giungeva presso l’appartamento l’uomo, un 46enne originario della Sicilia, si affacciava alla finestra prendendo un qualcosa da sotto lo stipite della stessa. Richiesto l’ausilio di un’unità cinofila i poliziotti hanno deciso di intervenire. Nella parte esterna dell’infisso del soggiorno sono state rinvenute 3 confezioni termosaldate contenenti cocaina, mentre nella cantina in uso al 46enne sono state rinvenute altri 17 involucri contenenti la stessa sostanza, un bilancino di precisione, sostanza da taglio, ritagli di plastica per il confezionamento delle singole dosi ed alcuni grammi di hashish. L’uomo, al termine è stato arrestato. Detenzione di sostanze stupefacenti al fine di spaccio è il reato da quale dovrà rispondere all’autorità giudiziaria.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi