Vuoi la tua pubblicità qui?
30 Settembre 2020

Pubblicato il

Artena, Armando Conti incontra i cittadini delle Macere

di Manuel Mancini

Domenica scorsa c'è stata la visita nella contrada per discutere dei problemi più urgenti

Il Comune è il cuore pulsante del paese, ed i cittadini sono i controllori per il miglioramento dei servizi pubblici, queste sono le conclusioni a cui si è arrivati domenica pomeriggio 23/02/2014, nel dibattito pubblico che si è tenuto domenica pomeriggio nella sala riunioni della trattoria “La mimosa”. Davanti ai cittadini delle macere e di tagliente si sono presentati il candidato sindaco della lista impegno civico per Artena, Armando Conti (ingegnere), con i collaboratori Gianluca Lella (architetto), Lara Caschera (Avvocato) per discutere con i cittadini sulle varie problematiche delle contrade.  Dall’incontro sono emerse le  seguenti problematiche:

"I lavori effettuati nella contrada, Pubblica Illuminazione, dalle varie delibere Comunali risultano essere stati spesi per la pubblica illuminazione, nel 2010 di 151.717 € e nel 2012 (delibera n.79 del 08/05/2012) 165.000 €, ma i cittadini hanno lamentato una carenza sul numero dei pali d’illuminazione pubblica, che forse non c’è rispondenza tra quanto è stato speso dal Comune ed  i servizi che sono arrivati al cittadini, per cui l’Amministrazione Comunale dovrebbe verificare quanto è stato pagato richiamando i responsabili dei lavori a rispondere sulle carenze e sui disservizi lamentati dai cittadini. Sistemazione viaria; un'altra carenza che è emersa dal dibattito è stata quella del manto stradale, che presenta vistose buche e crateri pericolosi per la pubblica incolumità, eppure c’è stato un importante appalto sui lavori stradali di 580.000 €  aggiudicato dall’impresa PAOLACCI srl, che riguarda proprio la sistemazione viaria delle contrade  e nella discussione qualche cittadino ha lamentato gli scarsi spessori del manto stradale, ma  prima di pagare  la ditta non sono stati controllare i lavori? In località  Tagliente oltre all'illuminazione, i cittadini lamentano la carenza di acqua diretta in casa e di fognature".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Queste le parole del candidato Sindaco Conti che poi ci illustra quali sono le richieste dei cittadini residenti nelle zone delle Macere e di Tagliente: "Risolvere il problema dell'illuminazione, delle fognature, dell'acqua, (diretta nelle case), alcuni dossi o semafori intelligenti nelle zone poche illuminate, raccolta differenziata, una navetta bus, per gli studenti che vanno a scuola o che escono nel pomeriggio, (adesso costretti ad uscire di casa alle 16.00 per prendere l'unica corsa del pulman), un vigile davanti alla scuola, una pattuglia di polizia che controlli ogni tanto la zona, togliere le prostitute davanti alle case".

Il commento finale dell’ingegnere: "Alle prossime elezioni i cittadini avranno la possibilità di cambiare per adeguarsi ai processi di trasformazione che sono in atto ad Artena e in Italia e potranno scegliere da che parte stare o con  l’innovazione e la discontinuità rappresentata dalla nostra lista, o con la restaurazione dei vecchi poteri. Una delle  nostre priorità sono un nuovo processo di pianificazione delle risorse e degli interventi pubblici, un modo diverso di pensare lo sviluppo urbanistico, per ricostruire i tessuti economici, sociali e culturali. Le città sono un insieme di tante cose: di memoria, di desideri, di segni d’un linguaggio; le città sono luoghi di scambio, come spiegano tutti i libri di storia dell’economia, ma questi scambi non sono soltanto scambi di merci, sono scambi di parole, di desideri, di ricordi (Italo Calvino)".

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento