Vuoi la tua pubblicità qui?
15 Maggio 2021

Pubblicato il

Artena, Festa dell’albero

di Manuel Mancini

Gli alberi hanno bisogno della terra. La terra ha bisogno degli alberi

Il 21 novembre come ogni anno lungo la penisola italiana vengono piantati centinaia di alberi per rendere le città più verdi per sottrarle al degrado, angoli brutti e abbandonati.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Perché si vogliono più alberi che cemento. Questo è il messaggio trapelato dai racconti, poesie e canzoni recitate dagli alunni delle classi terze della scuola primaria Alcide De Gasperi questa mattina presso il piazzale del plesso scolastico (non si è fatto sabato perché le scuole erano chiuse).

Vuoi la tua pubblicità qui?

La giornata, organizzata dal dirigente scolastico con funzione strumentale di attività extrascuola Piera Donnini e dalle maestre, ha visto gli alunni vestiti da foglioline e alberi (abiti realizzati dalla maestra Luigia) sfilare, recitare poesie, racconti e poesie da loro scritti davanti ai genitori accorsi ad assistere all'evento.

Il dirigente scolastico Daniela Michelangeli ha ringraziato l'amministrazione comunale per la vicinanza alla scuola in ogni iniziativa, tanto è vero che l'albero di olivo, piantato al termine della cerimonia nel giardino della scuola De Gasperi, è stato donato dal Comune, così come quelli già posizionati nei plessi di Maiotini, Ponte Del Colle, Macere e Colubro.

Il sindaco Angelini nel suo brevissimo intervento ha paragonato la crescita degli alberi a quella dei bambini; coltivati, mantenuti con costante impegno per far si che dia buoni frutti; evitando così spiacevoli episodi come quelli denunciati poco prima dalla Michelangeli  (un mese fa un albero estirpato con l'ascia dal giardino e gettato in un aula).

Vuoi la tua pubblicità qui?

L'assessore Alessandra Bucci con delega alla pubblica istruzione ha sottolineato il messaggio lanciato dai bambini agli adulti: imparare ad amare e mantenere la bellezza della natura. La giornata si è chiusa con l'albero di olivo piantato nel giardino della scuola.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento