Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Dicembre 2021

Pubblicato il

Artena, la denuncia di una mamma: “Mio figlio vittima di bullismo”

di Redazione
La mamma di un bambino di 7 anni della scuola elementare De Gasperi: "Tutto nato per un fazzoletto non dato, da lì insulti e minacce continue"

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

Vuoi la tua pubblicità qui?

Non so come veramente sia iniziato tutto, forse per un fazzoletto non dato, poi è arrivata la prima violenza verbale: "Pezzo di merda" . Mio figlio, che frequenta la scuola elementare Alcide de Gasperi, non si era accorto di avere i fazzoletti in tasca, ma un altro bambino ha fatto "la spia" dicendo che invece li aveva e non li aveva voluti dare. Dopo questo episodio il bambino è tutti i giorni oggetto di offese pesanti, soprusi, pacchetti di gomme rubate, figurine piegate o strappate e anche qualche schiaffo se prova a rispondere! Parole troppo pesanti per un bambino di nemmeno 7 anni (pezzo di merda, figlio di puttana, bastardo, deficiente, nanetto, se parli "te tiro" oppure se rispondi arriva "la baccagliata").

Questa storia va avanti almeno da 2 mesi, ma ancor prima dell'episodio del fazzoletto c'erano state offese! Il tutto avviene sotto gli occhi e le orecchie dell'assistente! Mi chiedo, allora, cosa stia a fare a scuola. Quando ho parlato con lei della questione è caduta dalle nuvole, poi si è scusata e ha promesso di discuterne con i bambini interessati e i rispettivi genitori.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Questo, però, non è mai avvenuto, anzi: l'assistente si è scaldata perché mio figlio non ha mai detto nulla di questi episodi, come se a 7 anni un bambino minacciato di botte e continuamente offeso senza motivo non dovesse aver paura! Ma non lo aveva raccontato nemmeno a me che sono sua madre! Una parolina un giorno sì e uno no, atteggiamenti strani, esplosione di rabbia improvvisa, malessere mattutino, richieste di andarlo ad accompagnare a scuola con la macchina e di andarlo a riprendere per non tornare col pulmino. Queste sono le cose che mi hanno fatto capire che c'era qualcosa che non andava! Di certo non l'ho saputo da chi stava lì sopra al pulmino e doveva controllare i bambini!

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?