Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Luglio 2021

Pubblicato il

Artena, la LIM (lavagna interattiva multimediale) entra in classe

di Redazione

Angelini: “Alla scuola è demandata una grande missione, quella dell’apprendimento”

Ieri, 25 settembre 2015, c’è stato un grande avvenimento ad  Artena, alle ore 10.30 nella classe 4E della primaria, all’interno del plesso ‘De Gasperi’, in Via G. Di Vittorio, è stata inaugurata la [email protected] 2.0., una classe in cui docenti e alunni possono utilizzare la LIM, ossia la lavagna interattiva multimediale che permette di collegarsi con il mondo, di aprire finestre impensate fino ad ora, ma che soprattutto rende più facile lo studio. Nella LIM tutti i testi scolastici sono inglobati, testi che facilitano l’approccio multimediale ad ogni alunno, dotato di un notebook. In alcune ore didattiche, secondo un orario prestabilito, le insegnanti di Italiano, Inglese e Matematica interagiscono con i computer degli alunni e la LIM seguendo un metodo tutto innovativo, mai prima sperimentato che permetterà sicuramente una crescita culturale notevole.

Presenti molti genitori, presente il Sindaco Dott. Angelini Felicetto, presente l’Ass. Bucci, ma soprattutto presente la Dott.ssa Michelangeli Daniela, giustamente molto orgogliosa di presenziare all’inaugurazione di questo progetto, non solo unico in Artena, ma in tutto il territorio limitrofo. Il progetto è nato cinque anni fa, quando le docenti interessate diedero la disponibilità ad attuarlo, per questo la Dirigente le ha ringraziate più volte sentitamente: Domizia Caiola, Franca Dalmasso, Piera Donnini. Completamente finanziato dal MIUR è partito quest’anno scolastico con la ‘buona scuola’ del Ministro Giannini che finalmente ha potenziato le esigue risorse per le scuole.

La Dott.ssa Michelangeli: “Questo progetto motiva i ragazzi all’apprendimento, rendendoli felici di venire a scuola ogni mattina. Anche il supporto del Comune, la presenza del Sindaco lo dimostra, è un segnale molto positivo. Sì le risorse sono importanti, ma se manca l’impegno, la volontà di cambiare in meglio, la scuola non riesce a crescere, a migliorare”.

Sindaco: “Alla scuola è demandata una grande missione, quella dell’apprendimento. Gli inizi non saranno facili, ma sbagliando e rimediando agli errori si cresce. L’importante è capire la differenza che esiste tra il reale ed il virtuale. Sono molto contento di questo progetto, speriamo che si possa estendere alle altre scuole.” Un bimbo gli chiede banchi nuovi ed il Sindaco si rende disponibile per accontentare questa ulteriore richiesta (già al Colubro sono stati sostituiti). Segue quindi la presentazione dell’insegnante che illustra tutte le infinite possibilità del progetto. Ogni alunno tramite account si può collegare alla LIM. Al termine dell’anno scolastico verranno messi a confronto i test di ingresso e in uscita tra questa 4E e le altre quarte per verificare le competenze acquisite. Si potranno utilizzare video per studiare la storia e l’interattività la farà da padrona nel campo della matematica e della lingua inglese. Si potrà realizzare un eBook personale da inviare ai propri  genitori e si utilizzerà il notebook anche a casa per svolgere i compiti.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ogni esperienza farà crescere la classe e se qualcuno si assenterà, si aggiornerà mediante lo scambio dei files. Il Google docs si utilizzerà soprattutto per i lavori in gruppo. Insomma le applicazioni di questo progetto sono infinite, basta la voglia di mettersi in gioco e di non scoraggiarsi alle prime difficoltà. E…allora buon lavoro ragazzi ed insegnanti!

 

Vuoi la tua pubblicità qui?

 

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento