Vuoi la tua pubblicità qui?
31 Maggio 2020

Pubblicato il

Carabinieri di Colleferro

Artena: nasconde carabina e cocaina, arrestato per spaccio

Artena, nasconde carabina e cocaina in dosi pronta per lo spaccio, 54enne già noto alle forze dell'ordine arrestato dai Carabinieri

Artena nasconde carabina e droga
Artena nasconde carabina e droga

Artena, nasconde carabina e droga pronta per lo spaccio. Pensava di continuare nelle sue attività illegali ma le forze dell’ordine hanno messo fine ai suoi reati.

I militari della Stazione di Artena hanno arrestato un 54enne del luogo, già conosciuto alle forze dell’ordine. Le accuse sono di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di armi.

Il materiale sequestrato

Artena, nascondeva carabina nel magazzino di casa

Nello specifico, i Carabinieri, avuto sentore di una possibile attività illecita dell’uomo. Così hanno avviato una serie di servizi di osservazione nei pressi della sua abitazione, situata nella periferia della cittadina. Raccolti elementi utili a suffragare i loro sospetti, i militari hanno fatto scattare il blitz nella casa. Durante la perquisizione, in un magazzino, sono stati rinvenuti 2 barattoli contenenti decine di dosi di cocaina pronta ad essere venduta, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e una carabina ad aria compressa calibro 4,5. L’arma era priva di matricola, con cannocchiale e con potenza superiore ai 7,5 Joule – una scatola di piombini e cartucce calibro 12 da caccia.

L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari e, nel corso dell’udienza celebrata nel Tribunale di Velletri, è ricorso al patteggiamento, ottenendo la pena di un anno e sei mesi di reclusione e una multa di 6.000 euro.

Proseguono i servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro. Le forze dell’ordine lavorano ogni giorno per tutelare la sicurezza dei cittadini e le attività economiche nel rispetto delle leggi.

Leggi anche:

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi