Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Settembre 2020

Pubblicato il

Artena, sospesa delibera su piazza Valle Fini

di Manuel Mancini

Armando Conti, Impegno Civico per Artena e altre associazioni hanno raccolto firme per la petizione

La notizia che in questi ultimi giorni ha fatto più discutere ad Artena e quella che riguarda l’approvazione, da parte del Commissario Prefettizio, del progetto definitivo di un parcheggio multipiano in piazza Valle Fini. Grazie ad una petizione promossa dal gruppo Impegno Civico per Artena, con a capo Armando Conti, la delibera numero 2 dell’8 novembre 2013 è stata per il momento sospesa e verrà discussa da quella che sarà la nuova amministrazione comunale.

Spiegando per chi ha ancora non ne fosse a conoscenza con delibera di giunta del 13 ottobre 2011, dove furono presenti il Sindaco Mario Petrichella e gli assessori Angelini Augusto Costantini Giuseppe Bruni Marcello e il vice Sindaco Peruggini Vito, l’amministrazione approvò lo studio di fattibilità del parcheggio multipiano in Valle Fini. In data 21 febbraio 2013 presso il Granaio Borghese è stato presentato il progetto e il plastico di ciò che dovrebbe essere realizzato, una struttura multifunzione: due livelli di parcheggio sotterranei, uno pubblico l’altro privato, piazza con attività commerciali al piano terra, attività professionale al primo piano e attività pubblico ricreative al secondo. In data 8 novembre 2013 il Commissario Di Matteo approva il progetto definitivo con parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica e contabile. Questo ha suscitato molte discussioni sia favorevoli che contrarie da parte dei politici e anche dei cittadini.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il comitato elettorale Impegno Civico (in collaborazione con le varie associazioni locali, Ascom, vespa club, artenaonline, ISB, progetto Artena e il movimento 5 Stelle) si è attivato immediatamente con un reclamo; protesta che ha avuto per oggetto i seguenti punti: a) Mancata chiarezza tra studio di fattibilità e/o incarico di progettazione b) Mancata individuazione del modello procedurale del Project Financing c) Contestazione del progetto d) Mancata minimizzazione dell’impatto ambientale e) Mancato rispetto degli standard urbanistici.

Il commento di Conti è << Voglio ringraziare i collaboratori che ho avuto al mio fianco, con i quali siamo riusciti a far arrivare la notizia ai cittadini, i quali hanno posto le proprie firme nella sottoscrizione “Salviamo la piazza dal progetto multipiano”. Grazie a queste apposizioni, 1129 per l’esattezza all’incirca il dieci per cento degli aventi diritto al voto, abbiamo ottenuto la momentanea sospensione della delibera. Raccolta firme non semplice oltre la breve durata, meno di una settimana dal 22 novembre al 27 novembre, anche le avverse condizioni climatiche. Questa grande successo sta a testimonianza che il problema non è solo di tipo procedurale tecnico-amministrativo ma anche politico per il forte impatto urbanistico, sociale ed economico che esso avrà sulla città. Da notare bene le numerose segnalazioni internazionali che ci sono pervenute attraverso la petizione internazionale.
Dall’Australia, dall’Inghilterra e da altre Nazioni per conoscere i nomi degli esperti della giuria che hanno approvato lo studio di fattibilità dei progetti preliminari e definitivi e hanno chiesto che siano messi sul sito del Comune di Artena lo studio di fattibilità, tutti gli atti deliberativi che hanno portato all’approvazione del progetto, il progetto e analisi sui quali fare una critica approfondita, la condivisione di tali documenti per partecipare attraverso un gruppo internazionale informale di esperienze e di resistenza a simili obbrobri. La promessa che posso fare ai cittadini di Artena è chiara, nel caso la prossima amministrazione sia guidata da noi la piazza Valle Fini resterà a disposizione della cittadinanza e delle varie associazioni che ne vorranno usufruire. Anche perché con questo scopo fù donata dalla famiglia Borghese all’ora sindaco Emilio Conti. Ho sentito molti pareri, c’è anche chi è a favore per la realizzazione della struttura con cambi di destinazione per l’uso. Da parte mia sia per questo tema che per altri, basta che siano a favore della comunità, si può aprire un dialogo con altri gruppi politici>>.

Per saperne di più ai cittadini artenesi non resta che aspettare. Auguriamo ad Armando Conti un in bocca al lupo per la campagna elettorale.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento