Vuoi la tua pubblicità qui?
08 Dicembre 2021

Pubblicato il

Morte ad Artena

Artena, trovato morto un 35enne: ipotesi suicidio

di Matteo Frascadore
Un uomo di 35 anni è stato trovato morto nella sua abitazione ad Artena. Ignote le cause del decesso, si pensa al suicidio
Piazza Galileo Galilei ad Artena

Quella del suicidio, in questo caso, è solo un’ipotesi ma lancia ancora una volta un urlo disarmante. In Italia si registra almeno un suicidio ogni 12 ore e sono numeri che non raccontano tutta la verità. Sono cioè numeri incompleti. E anche nella zona di cui parliamo per raccontare la triste vicenda di un decesso, negli ultimi anni non sono stati pochi i casi di suicidio. Ad Artena (Roma), un uomo di 35 anni è stato trovato morto nella sua abitazione, nella frazione del Selvatico.

Sono, per il momento, sconosciute le cause del decesso e quelle che circolano, anche da parte degli inquirenti, sono solo ipotesi. Il comune di Artena dista circa 30 chilometri dalla Capitale, e conta 13.670 abitanti. Oltre al Selvatico le frazioni comprese nel territorio artenese sono Macere, Colubro, Maiotini, Abbazia, e Valli.

Ipotesi sulle cause

Si pensa che il 35enne possa essersi suicidato, ma si cercherà di fare chiarezza sull’accaduto tramite gli indizi recuperabili. Sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri di Artena oltre ai sanitari che, però, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. La famiglia non troppo tempo fa, inoltre, è stata scossa dalla perdita del padre, morto su un mezzo agricolo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Sconcerto sui Social

Appresa la notizia della morte del giovane concittadino, gli artenesi hanno reagito con sgomento, come spesso accade in questi casi, unendosi nel dolore nelle piazze virtuali dei Social, attraverso la scrittura di messaggi di vicinanza alla famiglia dello scomparso. Commenti che esprimono cordoglio, incredulità, parole comunque intrise di un dolore composto. Ne riportiamo alcuni: “Mi dispiace tanto, bravo ragazzo veramente”. “Condoglianze a tutta la famiglia”. “Senza parole”. “Che tristezza non dovevi farlo, avevi tutta la vita davanti”. “Ma perché tutte queste morti tra i giovani. Cosa sta succedendo?”. “Che dispiacere”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?