Mercoledì 21 Agosto 2019 ore 19:52
Giudici di Pace in sciopero fino a venerdì 3 ottobre
Prosegue l'astensione nazionale dalle udienze iniziata lunedì scorso

E' in pieno svolgimento lo sciopero nazionale proclamato dall'Unione Nazionale Giudici di Pace  dal 29 settembre al 3 ottobre 2014.

L’Unione giustifica l'astensione dalle udienze con  il disagio della categoria e chiede a gran voce una riforma avente lo scopo di adeguare la condizione dei giudici di pace ai principi costituzionali e alle garanzie di indipendenza e autonomia dei giudici.  

In particolare, le critiche mosse al Governo Renzi  riguardano tre punti:

1) i recenti provvedimenti annunciati dal Governo, incentrati sulla prescrizione di fasi di conciliazione obbligatoria e di negoziazione assistita che tendono alla mera “rottamazione” della domanda di giustizia, con un accrescimento dei costi e dei tempi della definizione dei processi;  
2) l ’orientamento ministeriale sulla riforma della c.d. magistratura onoraria, che nega di fatto la natura giurisdizionale all’attività degli uffici del giudice di pace, nonostante la stessa conti oltre un milione e 600 procedimenti, un indice di litigiosità che supera il 50% di quello dei Tribunali in tutte le materie civili e abbia assorbito nel 2012 il 56% delle cause di cognizione di primo grado ed il 59% dei decreti ingiuntivi.

I trattamenti previsti dal Ministro, secondo l'Unione, compromettono inoltre l’autonomia e l’indipendenza dei giudici di pace, rendendo vano l’obiettivo della “terzietà” (temporaneità degli incarichi, drastica riduzione ed aleatorietà del trattamento indennitario dopo il primo quadriennio, mancanza di tutela previdenziale, violazione del diritto di difesa nei procedimenti disciplinari e nelle conferme, assegnazioni all’Ufficio del processo e trasferimenti ad altri uffici del giudice di pace senza il consenso degli interessati, aggravamento ingiustificato delle sanzioni disciplinari e criteri di conferma etc).

E ciò nonostante sia prevista in futuro un aumento delle competenze del Giudice di Pace  sia per valore che per materia.

Lo sciopero, salvo proroghe,terminerà venerdi prossimo.


ARTICOLI CORRELATI
Soddisfazione per il Sindaco Bocardelli e per la sua amministrazione
E' accusato di riciclare marche da bollo usate e si appropriava dei soldi delle persone che richiedevano copie di atti
Il Ministro Andrea Orlando decreta il mantenimento delle sedi di Sora, Pontecorvo e Alatri
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
"Il presidente del Consiglio si è dimesso, il ministro dell'Interno non è più Salvini. Questo muta la situazione a Roma sulla questione sgomberi, ne prendano atto"
Data di pubblicazione: 2019-08-21 18:57:33
1
Ora si attende l'arrivo dei GOS, Gruppi Operativi Speciali
Data di pubblicazione: 2019-08-19 12:09:09
2
Dopo una rissa ruba un'auto e in velocità attraversa l'isola pedonale sfiorando i clienti dei bar, ruba un coltello e ferisce 4 vigili
Data di pubblicazione: 2019-08-18 03:24:59
3
"L'unica strada per consentire una boccata di ossigeno rispetto ai troppi vincoli che stanno attanagliando i Comuni"
Data di pubblicazione: 2019-08-20 17:34:57
4
"Il presidente del Consiglio si è dimesso, il ministro dell'Interno non è più Salvini. Questo muta la situazione a Roma sulla questione sgomberi, ne prendano atto"
Data di pubblicazione: 2019-08-21 18:57:33
1
Nelle prime ore del mattino tragico incidente in via Giulianello
Data di pubblicazione: 2019-08-11 11:55:27
2
Dal 2009 ad oggi il Dottor Garrotto ha eseguito circa 3.000 interventi di chirurgia metabolica
Data di pubblicazione: 2019-08-07 17:09:29
3
"L'incidente, considerato l'elevato numero di frammenti precipitati al suolo, avrebbe potuto avere conseguenze gravissime per gli abitanti"
Data di pubblicazione: 2019-08-11 21:35:23
4
Le attività di controllo per tutelare i consumatori si sono svolte in tre supermercati della zona
Data di pubblicazione: 2019-08-05 11:15:54
5
La polemica è di Massimo Fini, noto per il suo atteggiamento anarchico e le critiche feroci all'Occidente
Data di pubblicazione: 2019-08-02 17:32:36
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]