Lunedì 20 Maggio 2019 ore 19:28
CRONACA FIUMICINO
Fiumicino, algerini scappati: la Polaria smentisce
"Sono stati rintracciati, nessuno fugge dall'aeroporto". Ma il Consap rilancia: "Da inizio anno 500 algerini spariti"

Non c'è stata nessuna fuga, i 35 algerini sono stati tutti rintracciati. Dall'aeroporto Leonardo da Vinci nessuno sparisce e si dilegua nel nulla. Lo dichiara la Polaria, che smentisce la denuncia della Confederazione sindacale autonoma di polizia (Consap), emersa in una assemblea della Polizia. La Polaria ci tiene a ridimensionare l'allarme scoppiato nella giornata di ieri, quando Il Messaggero aveva riportato l'allarme lanciato dal sindacato sulla fuga di 35 cittadini algerini a Fiumicino, non appena scesi da un volo. L'evento aveva generato il timore di una possibile minaccia terroristica, essendo avvenuto in un momento nel quale l'Isis sta minacciando di colpire le nazioni occidentali, accusate di aver mosso guerra allo stato islamico.

La Polaria non nega il fenomeno dei tentativi di fuga da parte di alcune persone ma sostiene che la sicurezza funziona efficacemente. Il problema, però, è che la Consap non indietreggia ma, al contrario, rilancia e dipinge degli scenari inquietanti: "Dall'inizio dell'anno - afferma Giorgio Innocenzi, il segretario generale del sindacato - dell'anno sono circa 500 gli algerini arrivati all'aeroporto di Fiumicino e spariti nel nulla. Il fenomeno è ormai consolidato ed è stato segnalato sia al ministero dell'Interno sia alla direzione dello scalo romano". La Polaria, dal canto suo, sostiene che il fenomeno è monitorato da più di un anno e sono già stati effettuati degli interventi cercando soluzioni sia diplomatiche che commerciali. In particolare, si sottolinea il fenomeno, che ormai si verifica ogni giorno da diverso tempo, del volo Alitalia Algeri-Roma che atterra alle 14.35 a Fiumicino, dal quale arrivano cittadini algerini diretti a Istanbul, muniti di un visto per la Turchia. Ma queste persone, invece di prendere la coincidenza diretta al Bosforo, tentano di fuggire per restare in Italia clandestinamente.

In sintesi: Polaria e Consap ammettono entrambi le fughe degli algerini ma la prima garantisce che i tentativi sono stoppati, mentre il sindacato sostiene che i fuggiaschi siano all'ordine del giorno, gettando di fatto delle pesanti ombre sul sistema di sicurezza dell'aeroporto Leonardo da Vinci. Si tratta di differenze tutt'altro che trascurabili...


ARTICOLI CORRELATI
Trentacinque algerini si sono dileguati appena scesi da un volo: episodio che genera timori dopo le minacce dell'Isis
Compleanno che avrebbe potuto avere conseguenze drammatiche per il Leonardo da Vinci
Claudia Lai a passeggio a Cagliari si mostra sorridente e senza lividi sul corpo
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
I dissidi tra padre e figlia erano frequenti. E' da capire se la giovane donna abbia agito per difendersi da un'aggressione del padre
2
Da segnalare che all'interno della stazione ferroviaria di Frosinone manca un sistema di videosorveglianza
3
E così, da cinquant'anni pare non si possa essere di "sinistra", senza essere antifascisti...
4
Sequestrati beni per circa 2,5 milioni di euro
5
La donna è stata operata ed è ricoverata in prognosi riservata
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]