Mercoledì 12 Dicembre 2018 ore 01:45
POLITICA VALMONTONE
Valmontone, Ente Agraria: Elezioni Annullate?
Renato Ruggeri: "Non ammettere noi ha significato favorire Pizzuti. A Valmontone è nata una vera Parentopoli"
Renato Ruggeri

A poco più di una settimana dall’elezioni per il rinnovo del consiglio dell’Università Agraria, incontriamo il candidato presidente della lista esclusa dalla tornata elettorale, lista "A.L.B.A.", Appartenenza Lavoro Benessere Ambiente, di Renato Ruggeri. Cinquantottenne, dipendente pubblico, è stato amministratore dal 2007 al 2010 con l’amministrazione Angelucci; insieme a lui incontriamo il presentatore della lista Saverio De Moro. Ad affiancare la candidatura di Ruggeri anche alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle.

Premettiamo che il vincitore delle elezioni è stato Roberto Pizzuti candidato presidente della lista “La Spiga”, raggruppamento che ha visto a proprio favore la collaborazione in campagna elettorale di tutta l’amministrazione Latini, nonostante l’Ente Università Agraria e Comune sono due "cose" completamente "diverse". Putacaso il vincitore fosse stato Calvano oppure Valentino, oggi come potevano viaggiare di pari passo i due Enti?

D: Per quale motivo è stata esclusa la vostra lista, “A.L.B.A.”, dalla tornata elettorale?

R: Per una irregolarità; la nostra candidata alla quota pascolo, Francesca Pizzuti, non è capofamiglia, quindi non titolare di scheda di voto, elemento indispensabile per presentare la lista.

D: Qual è la motivazione che vi ha spinto a presentare ricorso, chiedendo l’annullamento delle elezioni?

R: All’interno della lista “Nuova Agraria” Valentino Presidente, all’indizione delle elezioni è venuta a mancare la regolarità dei pagamenti a favore dell’Università Agraria da parte della loro candidata alla quota pascolo. Inoltre, sono sorte irregolarità di due rappresentanti, Marco Malaspina e Recchia Pierluigi. Il primo non titolare di scheda di voto perché non capofamiglia quindi non candidabile, l’altro con l’indirizzo di residenza irregolare.

D: Da quanto documentato sembra ci sia stato un caso di omonimia per quanto riguarda la candidatura di Marco Malaspina, perché dite che la sua “presentazione” non è conforme?

R: Per quanto riguarda l’omonimia del candidato oggetto di contestazione al seggio elettorale non bisogna pensare ad un errore legato a una svista, perché sappiamo bene che a Valmontone ci sono molte persone che hanno cognome e nome uguali; quindi il caso specifico si distingue dai riferimenti legati alla data di nascita e all’indirizzo di residenza. Non so se pensare a una leggerezza, una superficialità oppure a un complotto da palazzo. Questo sarà valutato dagli organi preposti. Una cosa è certa, il consiglio eletto è illegittimo, perché figlio di gravi irregolarità.

D: Voi deducete che nei vostri confronti siano stati fatti dei complotti, cos’è che glielo lascia pensare?

R: Il sospetto che qualcosa non andasse, perché deciso in altre sedi, è sorto dalle mancate risposte alle molte sollecitazioni scritte al Commissario, dottore Abbruzzetti, il quale non ha accettato neanche di incontrarci. Il nostro elettorato ricadeva in maggior parte sugli elettori di centro sinistra, non ammettere noi alle elezioni ha significato favorire i vincitori. Se una semplice elezione è stata gestita con una serie di leggerezze, superficialità, errori a non finire e omissioni, com’è gestito l’interesse collettivo, beni e patrimonio dell’Università Agraria?

D: Secondo Voi e tutta la vostra lista, il Tar accoglierà il vostro reclamo?

R: La lista “A.L.B.A.” ha intrapreso il ricorso amministrativo al tribunale regionale chiedendo l’annullamento delle elezioni. Siamo certi che il Tar accoglierà la nostra richiesta di annullamento per le molte motivazioni fornite. Noi vogliamo “giustizia”.

D: Avete qualcosa da aggiungere?

R: Vogliamo aggiungere delle riflessioni che nascono spontanee ed è giusto che i cittadini di Valmontone ricordino e riflettano. Alle ultime elezioni amministrative del consiglio comunale, del 27 maggio 2013, vi erano 4 liste in competizione; la lista del Movimento 5 Stelle, la lista vincitrice “Libera Valmontone” con Latini Sindaco, “Per Valmontone” candidato Sindaco Piero Attiani e lista "Ora" capeggiata da Francesco Colucci. Oggi a poco più di un anno, per le elezioni dell’Agraria evidenziamo una sintesi delle liste nata in consiglio comunale. Il Presidente Roberto Pizzuti ha il figlio come consigliere di maggioranza, ma tutta “La Spiga” è coinvolta, Valter Di Stefano è il fratello di Maria Beatrice eletta in opposizione con Attiani. Giorgio Rocca è il nipote di Maria Grazia Angelucci consigliere d’opposizione con la lista “Ora”. Come se non bastasse Ugo  Colucci è lo zio di Francesco Colucci Candidato Primo Cittadino. Una vera e propria Parentopoli, qual è l’interesse da difendere? Agli elettori lasciamo il giudizio. Tutto ciò e immorale e di cattivo esempio per i giovani che intendono avvicinarsi alla politica di questa città.


ARTICOLI CORRELATI
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
Su circa 4.700 aventi diritto hanno votato all'incirca 2.500 elettori, di cui 900 stamane
Durissimo botta e risposta con alcuni tifosi juventini su twitter, la moglie minaccia di andarsene e niente mondiali
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
2
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
3
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
4
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
5
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
1
"Invito la Raggi a non voltarsi dall’altra parte e a fare tutto quanto nelle sue possibilità per risolvere una situazione gravissima"
2
Il leader della Lega dice cose semplici in cui tantissimi si riconoscono. Perché non ne possono più dei personaggi alla Juncker
3
Marco Bussetti lo dice a Rai Radio Uno e preannuncia una circolare. Ma le argomentazioni non convincono
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency