Domenica 26 Gennaio 2020 ore 15:19
CRONACA FONDI
Sequestrata villa abusiva sul lago di Fondi FOTO
Era stata costruita su un terreno del demanio pubblico dello Stato. Deferito un 60enne del posto

Un nuovo sequestro in materia di tutela e salvaguardia dell''ambiente, e in particolare di contrasto all' abusivismo edilizio nell' agro sud-pontino, è stato operato nei giorni scorsi da parte dei Finanzieri del comando provinciale di Latina, in collaborazione con le Fiamme gialle della sezione Aerea del reparto operativo Aeronavale di Civitavecchia. I militari della compagnia di Fondi, nel corso di un servizio di riscontro attivato dalla sezione Aerea del reparto operativo Aeronavale di Civitavecchia, hanno proceduto a verificare la regolarità amministrativa di un immobile, segnalato in costruzione sulle sponde del lago di Fondi, i cui lavori, in corso di esecuzione, erano apparsi anomali durante il sorvolo degli elicotteristi del Corpo di Pratica di Mare.

 In base ai primi accertamenti eseguiti, anche attraverso le banche dati informatiche in uso alla Guardia di Finanza, l''area interessata è risultata ricadere in zona demaniale ed in area protetta, circostanza che, confermando gli iniziali sospetti, ha condotto i finanzieri a proseguire gli approfondimenti del caso presso gli uffici preposti del Comune di Fondi, laddove i riscontri eseguiti hanno quindi permesso di appurare come la costruzione, in corso di rifacimento ed ampliamento, fosse in effetti sprovvista di qualsiasi permesso tale da giustificare non solo la ristrutturazione anzidetta ma anche la realizzazione dell' immobile stesso.

Le indagini hanno permesso, di appurare altresì che la relativa particella catastale interessata dalla costruzione ricade su un terreno del demanio pubblico dello Stato, destinato alle opere di bonifica dell' agro pontino, in quanto area sottoposta ad attenzione idraulica Pai (Piano assetto idrogeologico), nonché in zona soggetta anche a vincolo paesaggistico e ambientale, perché ricompresa nel Parco naturale dei Monti Ausoni, nel monumento naturale del lago di Fondi e nella zona di protezione speciale della fauna in genere.

Nonostante i divieti e le tutele anzidetti, senza quindi alcun titolo autorizzativo, i lavori di costruzione dell''immobile, in realizzazione a pochi metri dalla sponda del lago, avrebbero permesso la realizzazione di un villino di circa 90 mq, con annesso portico esterno e giardino. L' immobile è stato sottoposto a sequestro e il responsabile, un sessantenne di Fondi, G.R., è stato deferito all''autorità giudiziaria di Latina per invasione di terreni e assenza del permesso a costruire. (Com/Rel/Dire)


ARTICOLI CORRELATI
Una 60enne ha lasciato il marito per fidanzarsi con un 25enne: l'ex e il figlio vanno sotto casa e scoppia una rissa
Un indiano aveva escogitato una singolare strategia per sfuggire alle Forze dell'Ordine ma è stato scoperto dalla Gdf
Un consorzio destinava i fondi statali al miglioramento di alcune aziende per la ristorazione
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Il presidente del gruppo Goia: "Abbiamo creduto nel governo giallo-verde, ora siamo di nuovo spremuti come limoni"
Data di pubblicazione: 2020-01-10 12:30:56
2
I soccorsi sanitari hanno constatato lo schiacciamento degli arti inferiori, disponendo il trasporto attraverso l'eliambulanza al Policlinico Agostino Gemelli di Roma FOTO
Data di pubblicazione: 2020-01-11 19:27:55
3
Poco prima delle 6:00 un’abitazione in via Fontanelle è andata a fuoco, sembrerebbe a causa di un cortocircuito
Data di pubblicazione: 2020-01-01 13:04:10
4
Scoperta, nei pressi della sua abitazione al centro cittadino, una rete commerciale di sostanze stupefacenti
Data di pubblicazione: 2020-01-21 10:50:21
5
Incidente stradale sulla Strada Statale 4, in cui sono rimaste coinvolte due autovetture
Data di pubblicazione: 2020-01-05 16:03:59
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]