Domenica 17 Novembre 2019 ore 14:15
CRONACA ROMA
Confiscati beni per 20 milioni di euro a Lady Asl e a suo marito
Dopo le indagini sulla sanità nel Lazio tornano agli onori delle cronache i coniugi Iannuzzi-Cappelli

Confiscati i beni dei coniugi Andrea Cappelli e Anna Iannuzzi, quest'ultima più nota come Lady Asl. E' stato infatti emesso dal Tribunale di Roma - Sezione Misure di Prevenzione, un decreto a cui i Carabinieri hanno dato esecuzione questa mattina: si tratta di un provvedimento disposto a conclusione della procedura attivata su richiesta della Procura della Repubblica di Roma che aveva portato, nell'estate del 2013, al sequestro del patrimonio dei due coniugi.

Si è reso necessario avviare il procedimento per l'applicazione di una misura di prevenzione patrimoniale finalizzato alla confisca, in quanto Lady Asl e suo marito sono stati ritenuti socialmente pericolosi: i due coniugi infatti erano dediti ad attività delittuose sin dal 1997, con conseguente sproporzione tra il patrimonio da loro accumulato negli anni e il reddito dichiarato al fisco.

Lady Asl, insieme al marito Andre Cappelli, è stata nel mirito dell'indagine sulla sanità nel Lazio, sviluppata dalla Procura della Repubblica di Roma e dai Carabinieri di via in Selci negli anni 2005-2009. Da quell'indagine, emerse, fra l'altro, l'esistenza di un collaudato sistema corruttivo che vedeva coinvolti anche funzionari pubblici delle Asl capitoline e che portava all'indebita erogazione di somme di denaro per milioni di euro a società fantasma (Ims e Medicom) riconducibili ai due.

Le indagini, già all'epoca, portarono al sequestro e alla restituzione al Servizio Sanitario Regionale di quasi 40 milioni di euro indebitamente percepiti dai coniugi Iannuzzi-Cappelli, i quali sono stati poi condannati con sentenza definitiva per associazione per delinquere, falso materiale, corruzione, truffa aggravata e frode processuale.

Il provvedimento di confisca odierno colpisce rapporti finanziari e 11 immobili ubicati a Roma, per un valore complessivo di oltre circa 20 milioni di euro.


ARTICOLI CORRELATI
Arrivano le sentenze su uno dei processi al malaffare nella sanità romana degli anni scorsi
Niente maghi,debiti e sequestri. Il marchio Artemisia assegnato all'imprenditrice dal Giudice. Unico nemico il fratello
La Guardia di Finanza sequestra beni per 1,5 mln al clan Casamonica
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Le conseguenze ricadono quotidianamente sui cittadini e i pendolari che usufruiscono del servizio
Data di pubblicazione: 2019-11-17 12:24:29
1
Le conseguenze ricadono quotidianamente sui cittadini e i pendolari che usufruiscono del servizio
Data di pubblicazione: 2019-11-17 12:24:29
1
Nella tarda mattinata di sabato 9 Novembre sono stati chiamati i soccorsi per un incidente a un operatore della discarica di rifiuti
Data di pubblicazione: 2019-11-09 12:31:31
2
Il toccante messaggio d'addio che il figlio dell'operaio morto nella discarica in seguito ad un incidente con un automezzo, affida al suo profilo Facebook
Data di pubblicazione: 2019-11-10 20:39:48
3
L'epicentro a sud est di Balsorano in provincia dell'Aquila. Traffico ferroviario sulla linea Roma- Cassino sospeso per accertamenti. Scuole chiuse nel frusinate
Data di pubblicazione: 2019-11-07 18:43:15
4
Programmata una manifestazione per Giovedì 7 Novembre alle 18 al teatro "Le Sedie" di Labaro per far sentire la voce dei Comuni interessati e di tutti i passeggeri
Data di pubblicazione: 2019-11-03 22:06:09
5
A causa delle avverse condizioni meteo, sono stati molti gli interventi della Protezione Civile nella zona dei Castelli Romani. Interessati dalla tromba d'aria anche Velletri, Albano e Lanuvio
Data di pubblicazione: 2019-11-12 21:15:38
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]