Mercoledì 22 Maggio 2019 ore 17:15
CRONACA
Cinema in lutto: è morta Virna Lisi
A 78 anni si spegne una delle più famose e grandi attrici italiane di sempre

Si è spenta all'età di 78 anni uno dei volti più noti del cinema italiano. E' di pochi minuti fa la notizia della scomparsa di Virna Pieralisi, nota a tutti come Virna Lisi. Nata ad Ancona l'8 novembre 1936, la Lisi inizia la sua esperienza nel mondo del cinema a soli 14 anni. Comincia ad acquisire notorietà negli anni '50, mettendosi in evidenza ne "Lo Scapolo" di Antonio Pietrangeli, dove ha lavorato con Alberto Sordi. Nel 1958 compare accanto a Totò e Peppino De Filippo in "Totò, Peppino e le fanatiche".

Ma è negli anni '60 che Virna Lisi acquisisce grande popolarità, approdando addirittura a Hollywood, recitando nel 1965 nella commedia "Come uccidere vostra moglie" con Jack Lemmon e Terry Thomas per la regia di Richard Quine. Enorme anche il successo ottenuto nello sceneggiato televisivo Rai "Ottocento" con Sergio Fantoni e Lea Padovani. Gli anni '60 sono importanti anche per la sua vita privata, visto che Il 25 aprile del 1960 sposa l’allora presidente della Roma, l’architetto Franco Pesci, dal quale ha avuto il figlio Corrado, nato nel 1962. E' stato proprio quest'ultimo a dare la notizia del decesso della madre, rivelando che aveva da poco scoperto di essere affetta da un male incurabile. Inoltre, è voce diffusa che dalla morte del marito, avvenuta il 25 settembre 2013, non si è mai ripresa.

Virna Lisi - come si suol dire - è stata sul pezzo sino ai giorni nostri, legando il suo nome a titoli campioni di ascolti della storia recente di Mediaset: “Caterina e le sue figlie” (tre stagioni), “L’onore e il rispetto”, “Il sangue e la rosa”, “La donna che ritorna”, “Baciamo le mani – Palermo New York 1958″, “Madre, aiutami”, “A casa di Anna”, “Il bello delle donne”. Al cinema, ha instaurato un legame con Cristina Comencini, per la quale l’attrice è stata presente in tre lavori, “Va’ dove ti porta il cuore” (1996), “Il più bel giorno della mia vita” (2002) e, l’ultimo ancora in produzione, “Latin Lover”.


ARTICOLI CORRELATI
La donna, proprietaria del Bar al Chiosco, scompare all'età di 55 anni. Comunità artenese sotto shock, in molti ricordano il suo sorriso e la sua determinazione
Felicetto Angelini esprime il cordoglio per la morte di Gino Vittozzi sulle montagne di Montelanico e di Remo Pellegrini nell'incidente a Pavona
Il grande attore egiziano era da tempo malato di Alzheimer
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Sequestrati 243 chili di droga
2
I dissidi tra padre e figlia erano frequenti. E' da capire se la giovane donna abbia agito per difendersi da un'aggressione del padre
3
Il padre ha buttato giù la porta, e ha visto il corpo a terra della figlia che non dava segni di vita; inutili i tentativi disperati di rianimarla
4
L'accusa per la 19enne Debora è stata derubricata in eccesso colposo di legittima difesa

5
Da segnalare che all'interno della stazione ferroviaria di Frosinone manca un sistema di videosorveglianza
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]