Lunedì 17 Febbraio 2020 ore 02:53
CRONACA ROMA
Roma, reati "minori" depenalizzati dal Governo
La misura è contenuta nel D.Lgs del 1.12.2014, attuativo della Legge Delega n.67 del Parlamento

L'elenco dei reati depenalizzati dal Governo Renzi è destinato a suscitare perplessità ed un mare di polemiche.

In totale si tratta di 112 reati. Resta discutibile il criterio adottato per ritenere "minori" reati come la corruzione, il furto, lo stalking, l'omissione di soccorso.

Ma vediamone qualcuno:  

1) Appropriazione indebita;
2) Atti osceni;
3) Atti persecutori (stalking). In questo caso ci sono voluti 10 anni per capire il fenomeno dello stalking ed arrivare ad una legge che lo prevedesse come reato. Pochi giorni per cancellarlo...
4) Commercio di medicinali guasti.
5) Crollo di costruzioni 
6) Corruzione. Curioso che proprio in questi giorni, per i fatti di Mafia Capitale, si sia tuonato contro chi è corrotto, ma anche contro chi corrompe.  
7) Diffamazione;
8) Esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza. Pericolosa eliminazione perchè sembra darsi via libera a chi vuole farsi ragione da sè quando ritiene di aver subito un torto.
9) Frode in commercio
10) Furto. Anche l'eliminazione di questo reato posto a freno dei ladri sembra spianare a questi ultimi la strada.
11) Incesto 
12) Ingiuria
13) Invasione di terreni o edifici. Anche in questo caso è curiosa la crociata, di poco tempo fa, sfociata nella L. 80/2014, del Ministro Lupi e del Governo contro gli occupanti abusivi della case cui si è negato di fornire gli allacci delle utenze;
14) Lesioni personali
15) Maltrattamenti di animali
16) Minacce 
17) Occultamento di cadavere
18) Omicidio colposo
19) Omissione di soccorso...
20) Percosse. Sembra incredibile l'eliminazione anche di questo reato visto i crescenti, per numero e violenza, episodi contro le donne
21) Rissa
22) Truffa
23) Violazione di domicilio
24) Violenza privata. Questo è un reato veramente odioso, perchè costringe a fare o sopportare qualcosa con violenza sulla volontà delle persone

In conclusione, non sembra che i reati che si sono voluti depenalizzare siano "minori", anzi tutt'altro. 

Una volta si accusava il Governo, che periodicamente concedeva l'amnistia, di rimettere in libertà orde di malavitosi. Adesso non sembra esservene nemmeno bisogno:  per i "comportamenti" di cui sopra in galera non ci si va proprio e al massimo si rischia una sanzione amministrativa. 

 


ARTICOLI CORRELATI
L'Avv. Nevi, delegato della Cassa per il distretto del Lazio: "Decorrenza dal 1/01/2014. Gli avvocati saranno avvisati"
Per il Tribunale di Napoli anche la nuova legge, che proroga i contratti ADE del 2011, viola la Carta Costituzionale
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
A seguito di un tamponamento tra le auto coinvolte, una di esse è andata a impattare contro un albero provocando la morte di una persona all'interno dell'abitacolo
Data di pubblicazione: 2020-02-16 17:38:36
2
I due coniugi, residenti a Velletri, erano da poco decollati da Nettuno e si dirigevano verso i Castelli Romani
Data di pubblicazione: 2020-02-16 11:55:59
1
A partire da oggi sono aperte le posizioni manageriali; per queste figure professionali è previsto un salario d'ingresso pari a 1.550,00 euro lordi
Data di pubblicazione: 2020-02-11 10:27:50
2
Il piccolo è affetto da distrofia muscolare e si trova su una carrozzella, la mamma: "Il sacerdote ci ha buttati fuori"
Data di pubblicazione: 2020-02-12 09:55:40
3
Un passante, presente al momento della tragedia, ha immediatamente comunicato il fatto alle autorità di pubblica sicurezza
Data di pubblicazione: 2020-02-13 18:17:37
4
Quando il verificatore ha chiesto al ragazzo di mostrargli il titolo di viaggio, il giovane lo ha prima preso a male parole e in seguito è passato alle mani
Data di pubblicazione: 2020-02-06 11:19:25
5
A seguito di un tamponamento tra le auto coinvolte, una di esse è andata a impattare contro un albero provocando la morte di una persona all'interno dell'abitacolo
Data di pubblicazione: 2020-02-16 17:38:36
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]