Martedì 26 Marzo 2019 ore 03:07
AMBIENTE
Chiusa la stagione venatoria 2014/2015
Pesante il bilancio delle vittime anche tra i cacciatori

La stagione venatoria appena conclusa va in archivio tra polemiche e incidenti vari che hanno portato ad un bilancio delle vittime legate alle “doppiette” che lascia poco spazio all’immaginazione. I dati dell’Associazione vittime della caccia parlano chiaro e si contano 22 morti e 66 feriti.

Tra gli incidenti legati alla stagione venatoria ricordiamo, tra i tanti, quello occorso alla ciclista colpita dai colpi di fucile sparati da cacciatori all’inseguimento della preda di turno mentre era in fase di allenamento su strada o quello del cacciatore ucciso dai compagni perché scambiato per un cinghiale.

Da ricordare, poi, l’ennesima strage compiuta ai danni degli animali compresi quelli che dovrebbero essere protetti. E’ notizia di oggi del ritrovamento di due fenicotteri presi a fucilate.

D'altronde, e da diversi anni, si assiste a qualcosa che con la caccia dei nostri avi ha ben poco a che fare. Si spara a tutto ciò che si muove, per terra e per aria. Ancora ieri, con la stagione ufficialmente chiusa, si udivano chiaramente colpi di fucile alle prime luci dell’alba e a non più di cento metri dalle palazzine e dal centro abitato di quartieri popolosi come quello di Casal Monastero a Roma.

Chiaro esempio dello spirito ambientalista che viene sbandierato talvolta dalle associazioni legate al mondo della caccia. Un dato da sottolineare per l’ennesima volta, poi, è quello che riguarda l’uso dei cosiddetti “richiami vivi” cui il Governo non ha ancora dato adeguata risposta tanto che l’UE ha inviato una procedura di infrazione al nostro Paese nel merito.


ARTICOLI CORRELATI
Indagano Carabinieri e Polizia Locale: Giovanni Pennacchioli forse ucciso da un colpo accidentale di un compagno di caccia
"Lupi piemontesi: abbiamo fatto 30... facciamo 31?"
"I cacciatori? Cittadini di serie A. Purtroppo c’è chi pensa che la vita di un animale valga più di quella di un essere umano”
I PIU' LETTI IN AMBIENTE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
“Finalmente”, anche in Italia, l'attesissimo e controverso documentario sul Megalodon
3
AMBIENTE Squalo! Squalo!
Con le spiagge della domenica affollate dai bagnanti torna “l'incubo degli squali” tra avvistamenti veri e presunti
4
Nuova spedizione in Sud Africa del fotografo naturalista Remo Sabatini dedicato al predatore dei mari
5
C’è anche una italiana tra i volontari animalisti arrestati alle isole Faroe mentre prosegue la mattanza dei globicefali
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]