Giovedì 19 Settembre 2019 ore 09:23
Carlo Cracco ci ricasca: "Nella gricia ci va la cipolla"
Nell'ultima puntata di MasterChef ha rimproverato un concorrente per non aver messo la cipolla nella gricia

In ossequio alla par condicio, Carlo Cracco ha stravolto anche la ricetta della pasta alla gricia. Dopo la querelle nata dalla sua affermazione relativa all'aglio nell'amatriciana, il popolare chef ha fatto una gaffe sulla gricia. E'accaduto nell'ultima puntata di MasterChef. Durante il pressure test era prevista la realizzazione di un piatto con la celebre ricetta di Grisciano, frazione di Accumoli. La ricetta originale prevede che gli ingredienti utilizzati siano guanciale, pecorino romano e pepe nero.

Evidentemente, Cracco la pensa in modo diverso, visto che ha rimproverato il concorrente Stefano per non aver utilizzato la cipolla. A quel punto Stefano, 43enne agente immobiliare, ha provato sommessamente a prendere la parola, facendo notare che nella gricia la cipolla non va messa. Lo chef stellato, tuttavia, non ha fatto una piega e, anche con un pizzico di fastidio, ha affermato: "Nella gricia la cipolla ci va, eccome". Anche uno degli altri giudici di MasterChef, Joe Bastianich, si è schierato al fianco di Cracco, dicendo a Stefano: "Prova a dire questo a un tassista romano".

Premesso che la domanda andrebbe fatta in primis a un abitante di Grisciano e non di Roma, visto che la ricetta è nata nella frazione di Accumoli, provincia di Rieti, comunque sia l'ipotetico tassista romano avrebbe dato ragione a Stefano e avrebbe magari invitato Cracco a fare un ripasso su come si preparano le ricette dell'amatriciana e della gricia.


ARTICOLI CORRELATI
Gli amministratori amatriciani sono rimasti sconcertati da quanto accaduto nella trasmissione "C'è posta per te"
"I problemi veri sono altri. Forse il sindaco ha colto l'occasione per fare un po'di pubblicità ad Amatrice"
Uscita infelice del presidente della Lazio: "Con un occhio gioca a biliardo e con l'altro mette i punti"
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Tra le cinquanta città più tartassate dallo smog del mare, dieci sono italiane tra cui Venezia (terza in Europa) Civitavecchia, Napoli e Genova
Data di pubblicazione: 2019-09-16 16:11:30
1
E' il trentunesimo viaggio del suo pontificato
Data di pubblicazione: 2019-09-04 13:48:44
2
Con una nota consegnata all'ambasciatore d'Italia a Zagabria, si condanna nel modo più deciso l'inaugurazione del monumento del Vate a Trieste
Data di pubblicazione: 2019-09-13 09:28:02
3
Per il Pontefice quella pratica già legale in vari Stati "si basa su una visione utilitaristica della persona"
Data di pubblicazione: 2019-09-03 08:30:44
4
Tra le cinquanta città più tartassate dallo smog del mare, dieci sono italiane tra cui Venezia (terza in Europa) Civitavecchia, Napoli e Genova
Data di pubblicazione: 2019-09-16 16:11:30
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]