Accumoli Amatrice Antrodoco Ascrea Belmonte in Sabina Borbona
Borgo Velino Borgorose Cantalice Cantalupo in Sabina Casaprota Casperia
Castel di Tora Castel Sant'Angelo Castelnuovo di Farfa Cittaducale Cittareale Collalto Sabino
Colle di Tora Collegiove Collevecchio Colli sul Velino Concerviano Configni
Contigliano Cottanello Fara in Sabina Fiamignano Forano Frasso Sabino
Greccio Labro Leonessa Longone Sabino Magliano Sabina Marcetelli
Micigliano Mompeo Montasola Monte San Giovanni in Sabina Montebuono Monteleone Sabino
Montenero Sabino Montopoli di Sabina Morro Reatino Nespolo Orvinio Paganico Sabino
Pescorocchiano Petrella Salto Poggio Bustone Poggio Catino Poggio Mirteto Poggio Moiano
Poggio Nativo Poggio San Lorenzo Posta Pozzaglia Sabina Rieti Rivodutri
Rocca Sinibalda Roccantica Salisano Scandriglia Selci Stimigliano
Tarano Toffia Torri in Sabina Torricella in Sabina Turania Vacone
Varco Sabino
Giovedì 18 Aprile 2019 ore 12:34
CRONACA ARCE
Omicidio Serena Mollicone, archiviazione per 9 indagati
Test del DNA e comparazione impronte digitali scagionano i 9 indagati, estranei ai fatti

Il sito tg24.info riferisce che per i 9 indagati nell'ambito dell'omicidio di Serena Mollicone, la giovane studentessa morta per soffocamento a soli 18 anni nel giugno 2001 e trovata cadavere in un bosco di Anitrella dopo alcune ore di agonia, è stata chiesta l'archiviazione. Le persone coinvolte sono l'ex fidanzato di Serena, sua madre, l'ex maresciallo dei Carabinieri Franco Mottola, sua moglie e suo figlio, un brigadiere e altre tre persone.

Alla luce delle indagini condotte dai Carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone e dai Ris, il procuratore capo Mario Mercone ha chiesto l'archiviazione perché estranei ai fatti. Decisivo ai fini del verdetto sono stati il test del DNA, la comparazione delle impronte digitali e ulteriori accertamenti, durati due anni. Si riparte da capo, quindi. A quasi 14 anni di distanza dal delitto c'è soltanto un fascicolo aperto contro ignoti.

Su Facebook il padre di Serena, Guglielmo Mollicone, ha commentato con questa eloquente espressione quanto avvenuto: "E' solo uno schifo e basta".


ARTICOLI CORRELATI
"Serena andò in caserma per denunciare lo spaccio di droga che veniva perpetrato dal figlio dell'ex maresciallo Mottola. In quel periodo, inoltre, Arce era in una situazione mafiosa"
Interrogata una persona, mentre i Ris avrebbero individuato particolari sulla busta che copriva la testa della ragazza
È questa la convinzione dei Carabinieri che indagano sulla morte della diciottenne e che hanno raccolto una monumentale informativa
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
2
E' accaduto sulla corsa Roma-Rieti all'altezza di Osteria Nuova: i passeggeri, sbigottiti, costretti a restare fermi per 30 minuti
3
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
4
"A costo di essere sfacciato, voglio essere sincero. Di generi alimentari ne stanno arrivando tantissimi. Bisogna pensare alla ricostruzione"
5
Lo afferma Giuseppe Di Bella, riferendosi ai casi di neoplasie in cui sono esaurite le possibilità chirurgiche
1
Scontro mortale nella galleria di Sant’Antonio al Monte nella canna verso Ascoli
2
Rischio di nuovo maltempo per Pasquetta. Ma gli esperti: "E' una tendenza, attendere conferme"
3
Promosse le migliori iniziative dei Comuni laziali in tema di abbattimento delle barriere architettoniche e sensoriali
1
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
2
“Finalmente”, anche in Italia, l'attesissimo e controverso documentario sul Megalodon
3
La Roma batte il Pescara in trasferta per 1-4 e guadagna punti sul Napoli, adesso a meno quattro in classifica
4
E' accaduto sulla corsa Roma-Rieti all'altezza di Osteria Nuova: i passeggeri, sbigottiti, costretti a restare fermi per 30 minuti
5
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]