Lunedì 21 Agosto 2017 ore 08:40
CRONACA SAN GIOVANNI INCARICO
Frosinone, maxi truffa alle poste: donna resta ai domiciliari
Una dipendente infedele di San Giovanni Incarico era stata accusata di aver sottratto almeno 600mila euro

Resta agli arresti domiciliari la dipendente delle Poste infedele di San Giovanni Incarico, che aveva architettato una maxi truffa ai danni soprattutto delle persone anziane. La vicenda salì alla ribalta delle cronache alla fine dello scorso febbraio. La donna, una 50enne, stando alle ricostruzioni effettuate dagli agenti contattava personalmente gli anziani personalmente in vista dello scadere dei buoni fruttiferi contratti anni prima (ancora in lire). Proponeva loro, di monetizzarli o reinvestirli, ma di ogni capitale ne sottraeva una grossa percentuale, che faceva confluire su un libretto postale aperto a nome della vittima a sua insaputa falsificando firme. In almeno un caso è stato accertato che si è impossessata di ben 80mila euro, ma dato il modus operandi e' lecito pensare che i casi possano decisamente essere ben superiori a uno solo.  Da quel libretto postale fantasma, prelevava poi, mese per mese poche migliaia di euro, il sufficiente per non far insospettire i sistemi di controllo delle Poste. Sarebbe anche emerso che la dipendente apriva conti intestati a persone defunte.

Nella giornata di ieri il Tribunale del Riesame di Roma ha rigettato l’istanza di scarcerazione, temendo presumibilmente l’inquinamento delle prove. Il denaro sottratto è stimato a 600mila euro ma è probabile che la cifra sia destinata ad aumentare, dal momento che nel corso delle indagini sarebbero state accertate altre persone vittime della truffa. Nei primi giorni dopo la scoperta del raggiro si era parlato di almeno 15 persone, soprattutto anziani, caduti nella trappola. Ora si teme che questo gruppo di persone possa "vantare" una nutrita compagnia.


ARTICOLI CORRELATI
Indagato il figlio della dipendente infedele, anche lui impiegato alle Poste. E' stato denunciato per riciclaggio
Primi dettagli sull'arresto della dipendente a San Giovanni Incarico: la Polizia Postale ipotizza danno da 1 mln di euro
Arrestata dalla Polizia Postale una dipendente infedele delle Poste di San Giovanni Incarico
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Due aerei militari hanno provocato lo sfondamento del muro del suono; erano intervenuti per un allarme bomba
1
Per ogni concerto, spettacolo o mercatino è stata definita la misura di sicurezza, stilando un elenco di parametri per valutare il grado di pericolosità
2
Le due complici hanno negato il fatto e una di loro ha addirittura accusato l’anziano di aver abusato sessualmente di lei
3
Ne dà notizia un comunicato di Striscia la Notizia
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency