Venerdì 13 Dicembre 2019 ore 17:36
SPORT ROMA
Regione Lazio: "Premio Coni Lazio 2014" FOTO
Quindici i riconoscimenti in questa seconda edizione ad alcuni protagonisti del mondo sportivo del Lazio
Premio Coni Lazio 2014

Torna il Premio Coni Lazio, dopo un intenso anno di celebrazioni e attività legate al Centenario del Coni, fortemente sostenute dal presidente Malagò.

L’evento dà lustro a tutti gli sport e ai loro protagonisti del CONI Regionale, già proiettato in nuove iniziative come sostenuto dal presidente Riccardo Viola: “Abbiamo archiviato un 2014 ricco d’impegni e soddisfazioni per proiettarci verso le novità rappresentate dall’imminente Expo, ma soprattutto dal Giubileo straordinario, che non mancherà di coinvolgere lo sport capitolino, e più in generale dell’intera regione”.

Quindici i riconoscimenti in questa seconda edizione a protagonisti del mondo sportivo del Lazio, due premi del Ricordo, alle famiglie degli sportivi Pietro Pasquetti e di Vincenzo Paparelli, oltre ad un premio speciale, assegnati alla presenza di autorità ed istituzioni: Riccardo Viola presidente del Comitato Regionale CONI, Nicola Zingaretti presidente della Regione Lazio, Rita Visini assessore alle Politiche sociali e Sport, Cristian Carrara presidente della Commissione Cultura, diritto allo studio, istruzione, pari opportunità, politiche giovanili, spettacolo, sport e turismo, Roberto Tavani della Segreteria della Presidenza, della Regione Lazio, Paolo Masini assessore alla Scuola, Sport, Politiche Giovanili e Partecipazione attiva dei cittadini e Svetlana Celli presidente della Commissione Personale, Statuto e Sport di Roma Capitale.

Questa seconda edizione infatti, diretta erede del Premio Coni Roma, che per 10 anni ha dato risalto a realtà ed eccellenze sportive e sociali, quest’anno vedrà conferire dalla Commissione un premio speciale ad un personaggio che si è distinto, nel corso della sua carriera, per il forte attaccamento al territorio: Maurizio Battista. Il Comitato Lazio ha voluto istituire questa rosa di candidati per ricordare figure importanti, che hanno contribuito alla divulgazione dello sport e dei suoi valori. L'evento è stato presentato 

Sono stati premiati: 

ASD TAV Montopoli (Associazione Sportiva Dilettantistica Tiro a Volo Montopoli di Sabina) L’Associazione Sportiva Dilettantistica Tiro a Volo Montopoli di Sabina ha compiuto nel 2015 32 anni di vita sociale e sportiva, essendo nata nel 1983 grazie alla pura passione per questo sport di Paolo Fiori, attuale vicepresidente della FITAV. Il TAV Montopoli, presieduto dalla signora Rina De Santis, dispone di uno degli impianti più moderni e funzionali d’Europa. 

Giorgio Calcaterra (atletica). La corsa è il credo di questo straordinario atleta che ha scelto le ultramaratone per diventare un campione. Giorgio Calcaterra, romano nato l’11 febbraio del 1972, ex tassista ma soprattutto corridore, è il leader delle 100 chilometri. Per nove volte di fila (la prima nel 2006, l’ultima nel 2014) ha vinto la Cento Chilometri del Passatore diventando l’atleta che ha prevalso più di tutti. La sua prima gara in atletica è stata una stracittadina, quella della Romaratona del 1982 quando sui 42 chilometri si imposte Emiel Puttemans. 

Oxana Corso (atletica CIP). Nata a San Pietroburgo, Oxana è stata adottata all’età di tre anni dalla famiglia Corso, residente a Roma, insieme alla sorellina più piccola, Olga. Una cerebrolesione, probabilmente congenita, le ha causato un deficit motorio, che non le ha però impedito, all’età di 11 anni, di essere notata dal professore di ginnastica della scuola, che l’ha avviata alla pratica dell’atletica leggera. Cresciuta sotto la sapiente scuola di Gianni Alessio straordinario tecnico che aveva seguito, in passato, anche Laura Coccia  che l’ha indirizzata sulla velocità (100 e 200 metri), 

Lazio Calcio a 5 femminile (calcio). Una corsa senza macchia, probabilmente irripetibile, quella che la scorsa stagione ha portato la S.S. Lazio calcio a 5 femminile a dominare la concorrenza e firmare un’impresa sportiva senza precedenti nella storia del futsal italiano. Le giocatrici biancocelesti, allenate dal tecnico David Calabria, hanno infatti portato nella bacheca laziale tutto quello c’era da vincere: scudetto, Coppa Italia e Supercoppa italiana, trofei strappati nella gara decisiva sempre alla Ternana. Ma non è finita, perché nel corso di quella trionfale galoppata la Lazio ha fatto percorso netto nella regular season del girone B di serie A.

Massimo Liberati (Consigliere FIKBMS). Massimo Liberati nasce a Roma il 10 maggio del 1961 e la sua carriera sportiva di vertice da dilettante nel campo della kickboxing si concretizza nel 1978 quando si classifica al primo posto ai Campionati italiani, posizione che replicherà fino al 1982. Due anni dopo è primo ai Campionati europei e l’anno successivo vince il Campionato mondiale e la Coppa del mondo. Come professionista, nel 1985 è campione europeo W.A.K.O Pesi Welter e l’anno successivo conquista il titolo mondiale I.K.L. e  W.A.K.O, è campione mondiale dal 1986 al 2001 W.A.K.O., 1987-88-89-90  P.K.O., 1992  I.S.K.A., 1993  K.I.C.K.

Alessandro Martolini (arbitro FIP). Arbitrare è una passione di famiglia. Alessandro Martolini, romano nato il 9 giugno 1976, fischia sui parquet del basket dal 1993 ed è arrivato presto a dirigere le partite in serie A. E’ diventato arbitro internazionale nel febbraio del 2011 dopo avere superato la seconda fase del clinic della Fiba a Gaziantep, in Turchia.

Luca Nicosanti (karate FSSI). Dopo aver conquistato numerosi titoli nazionali e internazionali da atleta, tra i quali quello di campione Europeo Wadokai  e la medaglia di bronzo alla Coppa del Mondo, Luca Nicosanti nel 1995, intraprende l’attività di allenatore, poi di istruttore ed infine di maestro di Karate. Nel 2004 diventa Istruttore di Difesa Personale della Polizia di Stato. Dal 2006 è direttore tecnico dell’A.S.D. TOUKON KARATE-DO, associazione nella quale investe le proprie energie nella formazione sportiva di bambini, adolescenti ed adulti e dove inizia anche la sperimentazione dell’inclusione sportiva e culturale delle persone con disabilità.

Antonia Paparelli (ginnastica). Presidente Onorario del Comitato Lazio della FGI e componente della Giunta del CONI Lazio in quota FSN, la prof.ssa Antonia Paparelli ha legato il suo nome alla ginnastica della nostra regione. Tra i suoi meriti, quello di aver lanciato durante il suo mandato da consigliere federale, responsabile della sezione Ritmica, Elisa Santoni e Elisa Blanchi, che debuttarono in azzurro ai campionati europei juniores di Budapest nel 1999. 

Vincenzo Paparelli. “L’ultima domenica”, spettacolo teatrale per la regia di Geppi Di Stasio e Andrea Pintucci, racconta la storia di una famiglia normale, dove un padre, cinquantenne, sebbene tifoso, non è mai andato allo stadio. Il suo rifiuto nasce da un evento tragico, risalente a quarant’anni prima, quando suo padre, uscito per recarsi a un derby, non fece più ritorno a casa. E’ fin troppo facile riconoscere in quest’uomo maturo, che ama il calcio ma odia ogni sua rappresentazione più estrema e violenta, la figura di Gabriele Paparelli, che questa sconvolgente esperienza l’ha vissuta davvero. 

Pietro Pasquetti. E’ stato il volto dello sport della tgr per oltre quindici anni. Pietro Pasquetti, vicedirettore dal 2009, sembra quasi aver voluto aspettare che l’edizione delle 14.00, la sua edizione, andasse in onda per salutare tutti per l’ultima volta il 20 gennaio scorso. Voce e presenza inconfondibile aveva tre passioni:  il giornalismo, lo sport, soprattutto la Lazio e poi la politica. Allo stadio Olimpico la società biancoceleste  lo ha voluto ricordare il 25 gennaio 2014 giorno di Lazio – Milan di campionato con un filmato che sui mega schermi ha fatto venire la pelle d’oca a tutti i tifosi che hanno applaudito a lungo  e ai colleghi che in tribuna stampa hanno voluto esporre uno striscione di saluto con la scritta : “Pietro sempre nel cuore”.  

Santo Rullo (sport e salute mentale). Da venticinque anni impegnato assieme ad altri operatori in progetti che nel 2013 hanno contribuito a far nascere l’Agenzia Italiana per la Promozione del calcio nella salute mentale (ProCaSM), Santo Rullo continua a utilizzare con ottimi risultati lo sport nella cura e nei processi di riabilitazione che richiedono queste delicate patologie. 

Alessio Sartori (canottaggio). Quando un atleta può definirsi leggenda. E' il caso di Alessio Sartori, campione di tutto nel canottaggio e anche nella vita. Nessun canottiere laziale ha vinto quanto lui nella storia della disciplina e in pochi ci sono riusciti in assoluto. Sartori, nato a Terracina il 13 novembre del 1976, è uno di quegli atleti nato con i remi al posto delle braccia. 

Giovanni Sirovich (scherma). Romano, 54 anni, sposato e padre di due figli, laureato in Legge, dal 16 dicembre 2008 ricopre la carica di Commissario tecnico della Nazionale italiana di sciabola. Da atleta ha vinto per ben otto volte il titolo di campione italiano di sciabola maschile. Nel 1990 ha vinto la Coppa del Mondo under 20 ed ha conquistato il bronzo ai Campionati del Mondo under20. Nel 1993 vince il titolo individuale ed a squadre alle Universiadi di Buffalo e conquista la medaglia d’argento nella prova di sciabola maschile a squadre ai Campionati del Mondo Essen1993. 

Aurora Tognetti (pentathlon m.). E' stata la prima e finora unica pentatleta italiana capace di vincere una medaglia olimpica, anche se agli Youth Olympic Games, e l'unico rappresentante in assoluto della disciplina ad aver avuto l'onere e l'onore di rappresentare l'Italia in qualità di portabandiera della spedizione azzurra in un’Olimpiade, sempre quella giovanile di Nanchino 2014, scelta tra i 69 atleti azzurri qualificati. 

Paolo Valeri (arbitro FIGC). Da giovanissimo faceva il portiere, con la Vigor Perconti. Poi è uscito dai pali e si è messo il fischietto in bocca. Oggi s'inserisce nella tradizione dei grandi arbitri romani che vanta nomi come Generoso Dattilo, Antonio Sbardella, Carlo Longhi e tanti altri. Ha iniziato ad arbitrare a 16 anni, nel 1994, e appartiene alla sezione Roma 2 “Riccardo Lattanzi”. Ha bruciato le tappe (nel 1999 dirigeva già partite di Eccellenza) ed è arrivato alla CAN A-B nel 2007 divenendo il primo arbitro appartenente alla sezione di Roma 2 a raggiungere questo traguardo. 

Enrico Vicini (Presidente Globo Sora pallavolo). La sua vita sportiva è legata totalmente all'Argos Volley Sora, società che ha visto nascere e di cui è stato giocatore fino agli Anni 90. Subito dopo aver smesso, però, ha vestito i panni dirigenziali fino a diventare presidente e a portarla dov'è oggi, cioè nel punto più alto di una storia iniziata dalle categorie provinciali e regionali. Considera la conquista della Serie A2, arrivata nel 2009, come il momento di massima soddisfazione della sua carriera, compresi gli anni da giocatore in Serie C naturalmente con la maglia dell'Argos Volley, oggi sponsorizzata Globo Banca Popolare del Frusinate. 

Alessia Zecchini (apnea). Una sirenetta che si immerge sia in piscina che in mare per conquistare titoli e record. La passione per l’apnea in Alessia Zecchini è nata molto presto, all’età di 13 anni. Sono stati tanti anni di allenamenti e corsi superati, prima di poter competere a livello agonistico. La ventiduenne atleta del Nuoto Belle Arti Roma, ha infatti dovuto aspettare la maggiore età per poter sfidare avversarie e se stessa. E sono state subito gare da podio, con due argenti ai campionati italiani in apnea dinamica con e senza attrezzi. Nel 2013 è arrivata la prima vittoria ai Campionati del Mondo in apnea statica. 


ARTICOLI CORRELATI
Dieci anni in cui ha dato risalto a realtà ed eccellenze sportive e sociali, tra atleti, tecnici, dirigenti e società
Preso di mira l'esercizio commerciale di un ex campione di body building
Felice Pulici e Massimo Maestrelli si ritrovano a "Roma Ore 10" e l'ex portiere si commuove ripensando al tricolore
I PIU' LETTI IN SPORT
GIORNO SETTIMANA MESE
1
I capitolini ritrovano il sorriso tra le mura amiche, battendo una diretta concorrente in classifica
Data di pubblicazione: 2019-12-09 00:09:08
2
Partita incolore dei biancocelesti che non ci hanno mai creduto, passa il Rennes. La Lazio chiude terza il suo girone
Data di pubblicazione: 2019-12-12 20:24:03
3
I ragazzi di Fonseca giocano una partita distratta, e gettano l'occasione di passare come primi
Data di pubblicazione: 2019-12-12 23:16:55
1
Grande prestazione per i biancocelesti, che spazzano i friulani con un secco 3-0. Determinante, ancora una volta, l'immenso Ciro Immobile che sigla una doppietta
Data di pubblicazione: 2019-12-01 17:52:31
2
I giallorossi vincono una partita combattuta contro un avversario tosto, grazie alle reti di Kluivert, Perotti e Mkhitaryan
Data di pubblicazione: 2019-12-01 22:55:04
3
Grande partita dei biancocelesti, che battono l'armata bianconera per 3-1, in gol Luiz Felipe, Milinkovic e Caicedo
Data di pubblicazione: 2019-12-07 23:35:59
4
I giallorossi giocano una partita di grande costanza, mettendo sotto i padroni di casa per 45 minuti
Data di pubblicazione: 2019-12-06 22:57:34
5
Per la Virtus arriva un'altra imbarcata in trasferta: urge un intervento sul mercato per infoltire il roster
Data di pubblicazione: 2019-12-01 14:17:33
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]