Giovedì 17 Gennaio 2019 ore 09:42
CRONACA ROMA
"Scemi e bastardi", botte e insulti ai bambini
A Roma nella scuola materna "San Romano" a Portonaccio

Di quello che accadeva nella scuola materna "San Romano" di Roma zona Portonaccio, molti sapevano, almeno secondo il gip Elvira Tamburelli che ha firmato l'ordinanza di custodia cautelare per la dirigente Maria Rosaria Citti, 57 anni e la coordinatrice Franca Mattei di 63 anni. Sono diversi i comportamenti violenti e denigratori nei confronti dei bimbi dell'asilo a Roma, dove sono state arrestate una maestra e la coordinatrice. Tra questi, quella di un bimbo colpevole di essersi fatto la pipi' nei pantaloni e per questo costretto dalla maestra ad inginocchiarsi e ad asciugarla con un fazzoletto di carta, dopo essere stato minacciato, davanti agli altri bambini, di fargliela pulire con la faccia. Il comportamento violento e umiliante nei confronti degli alunni tenuto dalla maestra oggi arrestata a Roma durava da molti anni ed e' stato adottato fino a pochi giorni prima dell'arresto. La donna, madre di due figli, ha insultato e picchiato anche un bimbo autistico.

E' quanto emerso dalle indagini nei confronti di una delle maestre della scuola materna San Romano, nella Capitale, arrestata dalla polizia. La donna si accaniva contro i bimbi che disobbedivano o facevano i capricci. A volte le botte arrivavano anche senza alcun motivo apparente. Gli agenti del commissariato San Basilio, diretti da Adriano Lauro, hanno dato esecuzione agli arresti domiciliari a seguito di una serie di indagini coordinate dalla Procura di Roma.


ARTICOLI CORRELATI
Il piccolo è rimasto per oltre tre ore solo all'interno dello scuolabus della scuola materna di Cesano
Maltrattamenti fisici e verbali, con episodi ripetuti e documentati da intercettazioni e riprese video
Operazione "Iuppiter" compiuta dalla Polizia: una 75enne e una 57enne maltrattavano bambini tra i 3 e i 6 anni
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Essere donna ed essere madre mi ha dato la forza di reagire, mio figlio doveva vivere, e io dovevo assicurargli il domani
2
Reclutava persone per poi sfruttarle nei campi dediti alla coltivazione di prodotti agricoli
3
Le previsioni meteo per il territorio della regione Lazio e per le città di Rieti, Roma e Viterbo
4
A perdere la vita un 48enne, precipitato forse a causa della rottura di una scala

5
Le previsioni meteo per il territorio della regione Lazio e per le città di Rieti, Roma e Viterbo
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency