Venerdì 23 Agosto 2019 ore 13:28
Corteo per il lavoro, assenza ingombrante del PD a Roma
Oggi a Roma la manifestazione della Fiom per l'emergenza lavoro

Ci sono gli operai e le operaie. Anche quelle di Bologna, che sorreggono uno striscione con la scritta: “Basta, non possiamo più aspettare”. Ci sono gli studenti. C’è la Fiom. C’è Maurizio Landini. C’è il sostegno – a sopresa – del MoVimento 5 Stelle. E poi c’è l’assenza, ingombrante, del Pd.

“L’Imu non è da considerare una priorità, non capisco perché ci sia tanta insistenza. La priorità assoluta è il lavoro”. Così ha dichiarato Maurizio Landini, leader della Fiom.

Già, perché evidentemente il Pd è rimasto ancora nella fase del silenzio spirituale dopo l’esterna in convento. Oppure, più semplicemente, ha paura di perdere lui, Silvio Berlusconi. E allora, il Pd, pensa bene di tacere. Il Pd ha taciuto in occasione della manifestazione a Brescia, e tace anche oggi, quando migliaia di persone sfilano a Roma. “Ringrazio coloro che ci sono, e chi non c’è parla da solo”, ha aggiunto Landini.

Ad assicurare la loro presenza in piazza, solo alcuni esponenti dei democratici, come Orfini e Civati.
Una presenza ‘personale’, e non istituzionale, garantita dagli stessi che, da tempo, sono considerati i frondisti interni del Partito Democratico. Oppure, più semplicemente, quelli che, come politica vuole, assumono delle posizioni. Condivisibili o meno, questo lo decideranno gli elettori. Ma le assumono. E la politica, ancor più oggi, ha bisogno di idee, azioni, opere o missioni. Lo stesso Orfini ha spiegato che “non si può non stare insieme ai lavoratori in questo momento difficile. Inoltre la piattaforma della Fiom si compone di ‘capitoli’ da cui il programma del Pd non deve (o non dovrebbe, ndr) prescindere”.

Contro l’assenza del Pd, si schiera anche Nichi Vendola che ha fatto sapere che non prender parte ad una manifestazione del genere, vuol dire “perdere un’occasione”.

Novità assoluta, la presenza del MoVimento 5 Stelle. E, guardate un po’, anche di Stefano Rodotà e di Gino Strada. I conti tornano, e Grillo può ritenersi soddisfatto di essersi scavato una strada a fianco degli elettori di centrosinistra. Perché la politica, purtroppo o per fortuna, si fa anche in termini di consenso elettorale. E i consensi, come le scorse elezioni ci hanno dimostrato, sono pronti a migrare se l’insoddisfazione la fa da padrone.

Il corteo è partito questa mattina da Piazza della Repubblica ed è diretto a piazza San Giovanni.


ARTICOLI CORRELATI
La manifestazione organizzata da Rodotà e Landini sulle note di "Bella Ciao"
Roma invasa dai manifestanti. Landini: "Un governo che si dice di sinistra non può fare politiche di destra"
Ma la Questura replica: "I manifestanti volevano occupare la stazione Termini". Landini chiede spiegazioni al governo
I PIU' LETTI IN POLITICA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
"Un discorso suicida, offensivo, dilettantesco, di un non presidente del consiglio che non è in grado di governare la crisi, ma la sente come un insulto personale"
Data di pubblicazione: 2019-08-20 18:54:28
2
Nonostante liti e polemiche Salvini vola nei sondaggi: e ciò spiega meglio di qualsiasi politologo il senso della trattativa tra Renzi e il M5S
Data di pubblicazione: 2019-08-18 21:21:10
3
Durissimo scambio di accuse con Salvini, mentre l’ispezione a bordo non rileva alcuna emergenza sanitaria
Data di pubblicazione: 2019-08-19 09:47:57
4
L’ipotesi di Prodi scatena le ironie del Web, che predilige l’ex Bond girl Ursula Andress
Data di pubblicazione: 2019-08-21 00:43:38
5
"Mi recherò dal presidente della Repubblica per comunicare la fine dell'esperienza di governo e rassegnare nelle sue mani le dimissioni da presidente del consiglio"
Data di pubblicazione: 2019-08-20 17:09:45
1
"Un discorso suicida, offensivo, dilettantesco, di un non presidente del consiglio che non è in grado di governare la crisi, ma la sente come un insulto personale"
Data di pubblicazione: 2019-08-20 18:54:28
2
Renzi e i Cinque Stelle puntano a un "Governo di legislatura" anti-Lega, centro-destra e Zingaretti vogliono il voto
Data di pubblicazione: 2019-08-12 22:16:34
3
Scattano le Manovre M5S-renziani per evitare lo spettro del voto, per cui spingono Salvini e Zingaretti. Mattarella attende gli sviluppi della crisi
Data di pubblicazione: 2019-08-12 08:51:05
4
Respinta dal Senato l'ipotesi di discutere domani la sfiducia al premier
Data di pubblicazione: 2019-08-13 21:15:05
5
"Perché nasce una rottura su questo punto? Nulla di ideale, soltanto desiderio di poltrone e di soldi"
Data di pubblicazione: 2019-08-01 09:01:08
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]