Giovedì 21 Marzo 2019 ore 07:20
GIUSTIZIA PER SERENA
Delitto Serena Mollicone, Arce scende in piazza FOTO
Ieri si è tenuta una fiaccolata per protestare contro la richiesta di archiviazione del caso da parte della Procura di Cassino

La città di Arce non ci sta e chiede giustizia per Serena Mollicone, la giovane studentessa morta per soffocamento a soli 18 anni nel giugno 2001 e trovata cadavere in un bosco di Anitrella dopo alcune ore di agonia. La Procura di Cassino ha chiesto l'archiviazione del caso, cosa che ha suscitato perplessità ma soprattutto indignazione nella cittadina ciociara.

Per tale ragione, nella serata di ieri si è tenuta una fiaccolata, nella quale molti cittadini hanno sfilato per chiedere giustizia per Serena e per reclamare la verità sulla sua atroce morte. Grande affetto è stato concretamente mostrato al padre di Serena, il signor Guglielmo, che da 14 anni non ha mai smesso di lottare per risalire al carnefice di sua figlia e che in questi giorni ha espresso tutta la sua delusione per la piega che sta assumendo la vicenda giudiziaria.

Lo spirito della manifestazione è riassunto in un post comparso nei giorni scorsi sulla pagina Facebook dedicata a Serena, sempre inondata di messaggi di solidarietà e vicinanza alla famiglia della giovane: "Dobbiamo cercare la verità sulla scomparsa di una ragazza che era un modello per tutti e il caso non può essere chiuso senza quei nomi che si nascondono". Arce ieri si è espressa chiaramente sulla vicenda e il sentimento più diffuso è che nonostante tutto, "prima o poi Serena avrà giustizia, Guglielmo può esserne certo. Noi siamo uniti per Serena".


ARTICOLI CORRELATI
"Serena andò in caserma per denunciare lo spaccio di droga che veniva perpetrato dal figlio dell'ex maresciallo Mottola. In quel periodo, inoltre, Arce era in una situazione mafiosa"
Interrogata una persona, mentre i Ris avrebbero individuato particolari sulla busta che copriva la testa della ragazza
L’assassino di Serena Mollicone non è fra le 272 persone attenzionate negli ultimi mesi
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia di Stato, con l’ausilio di un elicottero in azione
2
L'uomo sapendo di dover finire in carcere per un anno e mezzo si era allontanato dalla propria abitazione facendo perdere le proprie tracce
3
Nicola Orazi, noto imprenditore della zona, è caduto in un dirupo ed ha battuto la testa
4
De Vito arrestato per corruzione: avrebbe percepito mazzette dal costruttore Luca Parnasi
5
Sono arrabbiati i papà separati che già devono sudare sette camicie per vedere rispettati i propri diritti
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]