Mercoledì 19 Giugno 2019 ore 19:27
SENZA MACCHIA
Tute bianche o tute blu, il problema delle operaie di Melfi
Sono giorni convulsi allo stabilimento Fca di Melfi. Le operaie sono in rivolta. Il motivo è serissimo e di non facile soluzione

"Ha ascoltato le lamentele delle mie colleghe. In fabbrica accadono troppi episodi incresciosi del genere, in ogni reparto. Una situazione imbarazzante. Quando si verifica non sappiamo dove andare. Non possiamo mica tornare a casa. Abbiamo solo dieci minuti di pausa. Ai bagni c'è la fila. Non ce la facciamo più". Sono giorni convulsi allo stabilimento Fca di Melfi. Le operaie sono in rivolta. Hanno raccolto in soli dieci giorni quattrocento firme contro l'azienda. Il motivo è serissimo. E di non facile soluzione. E' tutta colpa di Sergio Marchionne. Del nuovo contratto del lavoro del 2011. Che ha introdotto questa novità pericolosa. Le nuove tute dei lavoratori. Che da quattro anni non sono più blu. Ma bianche. Per tutti. E le donne non sono d'accordo. Ha raccontato un'operaia a Antonello Cassano di Repubblica: "Basta! Non ce la facciamo più! Noi facciamo i metalmeccanici, stiamo tutto il giorno in posizioni assurde. Diventa facile sporcarsi. Si vede. Alcune mie compagne non escono dal bagno per la vergogna. Alcuni colleghi maschi ci prendono in giro con battute stupide. Tutto per colpa del pantalone chiaro!". Insomma. Non so se avete capito. Le operaie di Melfi hanno raccolto quattrocento firme di protesta per chiedere la sostituzione della tuta bianca, "colpevole" di far vedere possibili macchie di ciclo mestruale. La raccolta firme è arrivata, tramite raccomandata, sul tavolo della dirigenza Fca di Melfi che l'ha presa in esame nel corso della riunione del 2 ottobre scorso. E' seguito un comunicato dove l'azienda informa che "dal prossimo gennaio è in arrivo una culotte da indossare sotto la tuta per le donne alle prese con indisposizione mestruale". Risultato? Le operaie sono più arrabbiate di prima. Sono offese. Perché la culotte a loro parere non risolverà affatto il problema. E fanno sapere che la questione non finirà qui. Vogliono che anche le operaie degli altri stabilimenti Fca lottino insieme a loro. Per il ritorno delle tute blu. Ad ogni costo


ARTICOLI CORRELATI
Nei guai un 31enne di Cassino e un 28enne di Pontecorvo, che rivendevano i pezzi rubati su un sito di aste online
Pauroso cappottamento di un suv in viale dei Quattro Venti: colpita un'auto in movimento e due parcheggiate
Nella serata di ieri scontro tra un'auto e un bus del Cotral. Illeso l'autista, contusioni per i passeggeri
I PIU' LETTI IN OPINIONI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
2
Lo spettacolo offerto dai Pooh ieri sera resterà nella memoria di chi l'ha visto come il concerto italiano più grande mai organizzato negli ultimi anni
3
ANALFABETI DIGITALI La vita vista da Google map
Non si vive di solo Facebook, Twitter o Instagram. Esistono molti mondi diversamente social in Rete, e uno dei più interessanti è Google maps
4
A Tonnarella ci si può svegliare con calma, concedersi una granita al cioccolato con panna e brioche. Addio aranci, limoni e mandarini
5
Sapete qual è il problema? Che alle Province hanno lasciato la proprietà ma hanno ridotto al lumicino risorse umane e finanziarie
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]