Accumoli Amatrice Antrodoco Ascrea Belmonte in Sabina Borbona
Borgo Velino Borgorose Cantalice Cantalupo in Sabina Casaprota Casperia
Castel di Tora Castel Sant'Angelo Castelnuovo di Farfa Cittaducale Cittareale Collalto Sabino
Colle di Tora Collegiove Collevecchio Colli sul Velino Concerviano Configni
Contigliano Cottanello Fara in Sabina Fiamignano Forano Frasso Sabino
Greccio Labro Leonessa Longone Sabino Magliano Sabina Marcetelli
Micigliano Mompeo Montasola Monte San Giovanni in Sabina Montebuono Monteleone Sabino
Montenero Sabino Montopoli di Sabina Morro Reatino Nespolo Orvinio Paganico Sabino
Pescorocchiano Petrella Salto Poggio Bustone Poggio Catino Poggio Mirteto Poggio Moiano
Poggio Nativo Poggio San Lorenzo Posta Pozzaglia Sabina Rieti Rivodutri
Rocca Sinibalda Roccantica Salisano Scandriglia Selci Stimigliano
Tarano Toffia Torri in Sabina Torricella in Sabina Turania Vacone
Varco Sabino
Lunedì 14 Ottobre 2019 ore 13:52
INGUAIATI DALLA POLIZIA
Facevano affari con i rifiuti del cimitero: 2 denunce a Terracina
Denunciati un dipendente del Comune e un sorvegliato speciale, che avevano creato un business con oggetti in bronzo e rame e il materiale impiegato nella costruzione di cappelle e tumuli

Tutto è cominciato da un controllo su un furgone guidato da un pregiudicato e sorvegliato speciale, il 30enne L.M., sul quale sono stati rinvenuti oggetti in bronzo e rame e materiale vario, impiegato nella costruzione di tumuli e cappelle. L'uomo non era fornito dell'autorizzazione sia per il trasporto sia per lo smaltimento, cosa che ha fatto scattare le indagini. Il lavoro degli agenti ha fatto emergere un vero e proprio business. E' stato infatti appurato che il materiale scoperto proveniva dal cimitero di Terracina, nella fattispecie derivante da estumulazioni. A quel punto, dopo aver acquisito l'opportuna documentazione presso gli uffici del Comune, presso i quali vengono gestiti i conferimenti autorizzativi, è stata riscontrata una non corrispondenza tra il numero delle estumulazioni effettuate ed i consequenziali trasporti del materiale di risulta da effettuarsi ad opera della ditta incaricata.

Detto in parole povere, è emersa un'attività illecita della gestione dei rifiuti speciali del cimitero. A condurla era il pregiudicato 30enne e un dipendente del Comune, che sono stati denunciati in stato di libertà. Le successive indagini hanno consentito di appurare che il furgone utilizzato dal 30enne sorvegliato speciale aveva una targa clonata. Il mezzo e tutti i rifiuti rinvenuti sono stati posti sotto sequestro, anche perché il materiale, se non gestito a norma di legge, rischia di causare inquinamento.


ARTICOLI CORRELATI
Blitz all'alba dei Carabinieri della Forestale. Sotto sequestro anche 25 autocarri
26 decreti di perquisizione emessi dalla Procura di Roma, nel mirino imprenditori e amministratori pubblici
Provenienza illecita di pezzi di ricambio e parti di autovetture marca BMW e AUDI
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Un servizio che necessita di aggiornamenti normativi dettagliati e specifici per garantire professionalità, efficienza e tutela per operatori e utenti
Data di pubblicazione: 2019-10-14 11:36:15
1
“Chi ha scavato con le proprie mani per la sua gente non può essere punito”
Data di pubblicazione: 2019-10-13 10:09:12
2
Un servizio che necessita di aggiornamenti normativi dettagliati e specifici per garantire professionalità, efficienza e tutela per operatori e utenti
Data di pubblicazione: 2019-10-14 11:36:15
1
Non c'è alcun dubbio che l'unico che possa risolvere la questione dei rifiuti della Capitale sia lui: Manlio, l'unico re della monnezza
Data di pubblicazione: 2019-10-04 06:57:44
2
Le temperature subiranno una sensibile diminuzione al Centro-Sud
Data di pubblicazione: 2019-10-06 18:19:40
3
“Chi ha scavato con le proprie mani per la sua gente non può essere punito”
Data di pubblicazione: 2019-10-13 10:09:12
4
Saranno garantite tutte le partenze dai capolinea fino alle ore 8.30, alla ripresa del servizio alle ore 17 e fino alle ore 20
Data di pubblicazione: 2019-10-10 20:32:34
5
Tra le voci più consistenti, le indennità per i consiglieri regionali, il costo per l'andamento dei gruppi consiliari, i vitalizi, le consulenze
Data di pubblicazione: 2019-10-09 15:28:48
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]