Lunedì 20 Maggio 2019 ore 04:25
MISTERO
Cassino, odori nauseabondi alla stazione: si ripresenta problema
Già nei mesi scorsi i cittadini avevano segnalato il fatto, Polizia Provinciale e Polfer controllano depuratore dove vengono lavati i vagoni

A seguito delle segnalazioni dei residenti nella zona della stazione ferroviaria di Cassino che hanno lamentato la persistenza di odori nauseabondi, stamattina l’Arpa Lazio, interessata della vicenda dalla Polizia provinciale e dalla Polfer di Cassino, ha provveduto a effettuare controlli sulle acque che fuoriescono dal depuratore che si trova proprio a lato dello snodo ferroviario, nel quale vengono lavati i vagoni. In attesa degli esiti delle analisi, è stata bloccata proprio l’azione di lavaggio dei convogli ferroviari. Già nei mesi scorsi i residenti della zona avevano lamentato lo stesso problema, che poi attenuato. Oggi, a seguito della ripresa e della persistenza degli odori, l’intervento degli enti preposti.

“La Polizia provinciale – ha dichiarato il Comandante Massimo Belli – ha provveduto ad interessare la Polfer e l’Arpa, in seguito alla segnalazione dei residenti della zona. Ora si attendono i risultati delle analisi, nel frattempo a tutela dei residenti è stata disposto il blocco delle operazioni di lavaggio dei vagoni ferroviariUn ringraziamento agli agenti del distaccamento di Cassino, ai colleghi della Polfer e all’Arpa. E’ fondamentale la sinergia e la collaborazione per tutelare l’ambiente e la salute dei cittadini


ARTICOLI CORRELATI
E'stato travolto ieri sera dal convoglio Roma-Cassino. La Polfer sta cercando di risalire all'identità della vittima
Un indiano è stato travolto dal regionale Roma-Minturno. Stamani altri disagi tra Latina e Cisterna per un treno fermo
Ancora non è chiaro se la 66enne di Cassino sia deceduta a seguito di un suicidio o di un incidente
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
I dissidi tra padre e figlia erano frequenti. E' da capire se la giovane donna abbia agito per difendersi da un'aggressione del padre
2
Da segnalare che all'interno della stazione ferroviaria di Frosinone manca un sistema di videosorveglianza
3
E così, da cinquant'anni pare non si possa essere di "sinistra", senza essere antifascisti...
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]