Domenica 15 Dicembre 2019 ore 16:43
LUTTO
Alatri piange la scomparsa di Gianmarco Ruspantini
La città sconvolta dalla morte del 18enne coinvolto in un incidente a Tecchiena: "Non ci voglio credere, riposa in pace amico mio"

Aveva compiuto 18 anni 4 giorni fa ed è terribile e paradossale raccontare ora della sua morte. L'ultimo giorno dell'anno di Alatri è stato funestato dalla morte del 18enne Gianmarco Ruspantini, deceduto la scorsa notte in un incidente a Tecchiena. Il ragazzo - riporta il sito Ciociaria Oggi - era a bordo di una Fiat Punto guidata da una 19enne, che per cause in corso di accertamento da parte dei Carabinieri ha perso il controllo del mezzo, schiantatosi a bordo strada contro le protezioni.

L'urto non ha lasciato scampo al 18enne, che frequentava l'ITC Sandro Pertini di Alatri: il suo cuore ha smesso di battere durante il trasporto d'urgenza all'ospedale Spaziani di Frosinone. Nel sinistro sono rimaste coinvolte altre tre ragazze: la conducente 19enne è ricoverata insieme a una coetanea a Frosinone, mentre una 17enne è stata trasferita in eliambulanza al policlinico Gemelli di Roma a causa di un trauma cranico.

Nel frattempo, sul profilo Facebook di Gianmarco Ruspantini stanno arrivando i primi messaggi di cordoglio, accomunati dallo sgomento. "Gianmarco - ha scritto Alfonso - io non ci voglio credere". "Riposa in pace amico mio", è la dedica di Mirco. Verosimilmente, nelle prossime ore la bacheca sarà inondata di messaggi da tutti gli amici e conoscenti che stanno vivendo un dolore fortissimo per una scomparsa così prematura. Ovviamente, un pensiero non può che andare ai genitori della vittima, che devono fare i conti con la mancanza di un figlio.

AGGIORNAMENTO ORE 13: Come prevedibile, sono arrivati ulteriori messaggi sulla bacheca Facebook del giovane. Lungo e sentito il ricordo di Giovanni: "Neanche ricordo come ci siamo conosciuti. Eppure sono qui a scriverti ora, perché è la cosa più simile a una conversazione, anche se non potrai mai leggerla ne potrai mai rispondermi.NQualcosa che però possiamo condividere sono le cazzate fatte insieme fin dalla più tenera età. Ricordo tutto sai ? Il tuo grande giardino che utilizzavamo come campo di battaglia, in cui, gli unici nemici esistevano solo nella nostra immaginazione".

"Ultimamente non ci siamo più visti né sentiti - prosegue il post - ma certe esperienze restano nella mente per sempre. Sei stato il migliore compagno di guerra che si possa avere. Senza rimpianti. Senza remore. Riposa in pace. Amico". Silvia ha postato una foto che la ritrae in compagnia di Gianmarco, che commenta in questo modo: "Dio si porta con sé sempre i migliori. Riposa in pace stella". Molta commozione giunge anche dai ragazzi con i quali il 18enne non aveva legato molto: "Gianmarco - osserva Angelica - forse è vero che non abbiamo legato così tanto ma che non mi mancherai non posso dirlo. Nonostante tutto quando stavo a casa tua, anche se non ci parlavamo e ci salutavamo,ridevamo insieme! Risposa in pace".

Più asciutto, ma non meno sentito, il saluto di Daniele: "Ciao, non trovo parole per descrivere il dolore che ho dentro, quindi posso dirti soltanto 'ciao amico e riposa in pace' ". Non mancano, ovviamente, i commenti improntati sull'incredulità per quanto accaduto: "Non realizzo. Non riesco a farmene una ragione - ha scritto Giada - ma devo. Rimarrai sempre una delle persone migliori che abbia conosciuto. Mi manchi già, mi manchi tanto.  Ti voglio bene piccolo".


ARTICOLI CORRELATI
Simone Peretti è deceduto a causa di un violento scontro tra il suo scooter e un'auto
Violento scontro in via Diversivo Acquachiara con un'auto: morto Antonio Marandola, gravemente ferite 2 persone
Il 27enne, operaio presso una fabbrica di una ditta farmaceutica è deceduto improvvisamente nella casa della sorella ad Anagni
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Dopo le piogge violente del mese di novembre, masse di terreno si staccano, danni ingenti
Data di pubblicazione: 2019-12-03 09:41:30
2
Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco per estrarre la donna dall'abitacolo rimasta ferita
Data di pubblicazione: 2019-12-13 19:41:59
3
Un uomo di nazionalità italiana conservava beni archeologici antichissimi, la custodia al museo di Colleferro
Data di pubblicazione: 2019-12-12 08:30:00
4
I finanzieri coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia stanno eseguendo nelle province di Roma, Latina, Napoli e Bari 16 ordinanze di custodia cautelare
Data di pubblicazione: 2019-12-02 11:41:22
5
Il conducente del mezzo Ama, 35 anni, verrà sottoposto ai test di prassi per droga e alcol
Data di pubblicazione: 2019-12-11 11:56:28
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]