Mercoledì 20 Novembre 2019 ore 09:43
CASO TUTT'ALTRO CHE CHIUSO
Delitto Mollicone, caso non archiviato e il padre lancia accuse
"Serena andò dai Carabinieri per denunciare lo spaccio di droga ma trovò la morte. Il maresciallo Mottola la rimproverò perché voleva denunciare suo figlio"

Il Gip di Cassino ha stabilito di non archiviare il caso di Serena Mollicone, la ragazza di Arce uccisa nel bosco di Fonte Cupa, in località Anitrella, in provincia di Frosinone, il 1 giugno 2001. Guglielmo Mollicone, padre di Serena, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “La storia oscura”, condotta da Fabio Camillacci su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it) , svelando un particolare riguardante la vicenda.

Serena era andata in caserma - ha raccontato Mollicone - per denunciare lo spaccio di droga che c’era ad Arce in quel periodo. Era andata lì per avere giustizia e invece ha trovato persone che l’hanno ammazzata. Il maresciallo Mottola qualche giorno prima l’aveva rimproverata in piazza perché lei si era permessa di aver detto al figlio che l’avrebbe denunciato per spaccio. Mottola, anziché prendere il figlio e attaccarlo al primo palo che trovava per strada, ha rimproverato Serena. Il figlio del maresciallo spacciava, ci sono verbali dei carabinieri che lo attestano".  

Oltre alle dichiarazioni del padre di Serena, arrivano dettagli molto importanti sul provvedimento del Gip del Tribunale di Cassino Angelo Valerio Lanna, che ha respinto l'archiviazione del caso. Nel provvedimento, Lanna ha notato che "non sarebbe del tutto peregrina   pellegrina l’ipotesi di procedere alla riesumazione della salma".


ARTICOLI CORRELATI
"Serena andò in caserma per denunciare lo spaccio di droga che veniva perpetrato dal figlio dell'ex maresciallo Mottola. In quel periodo, inoltre, Arce era in una situazione mafiosa"
Interrogata una persona, mentre i Ris avrebbero individuato particolari sulla busta che copriva la testa della ragazza
Ieri si è tenuta una fiaccolata per protestare contro la richiesta di archiviazione del caso da parte della Procura di Cassino
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Un 56enne romano alla guida della propria auto, dopo aver perso il controllo del mezzo, ha investito un runner di 66 anni nei pressi di un cavalcavia
Data di pubblicazione: 2019-11-18 10:08:13
2
.Evacuate 20 persone che si trovavano nei 12 appartamenti. Nessuno è rimasto ferito o intossicato
Data di pubblicazione: 2019-11-18 10:35:53
3
Le conseguenze ricadono quotidianamente sui cittadini e i pendolari che usufruiscono del servizio
Data di pubblicazione: 2019-11-17 12:24:29
4
Devastazione e danneggiamenti ovunque nel Lazio
Data di pubblicazione: 2019-11-17 15:34:17
5
Le proteste, entrambe di 24 ore, osserveranno il rispetto delle fasce di garanzie
Data di pubblicazione: 2019-11-18 11:40:00
1
Nella tarda mattinata di sabato 9 Novembre sono stati chiamati i soccorsi per un incidente a un operatore della discarica di rifiuti
Data di pubblicazione: 2019-11-09 12:31:31
2
Il toccante messaggio d'addio che il figlio dell'operaio morto nella discarica in seguito ad un incidente con un automezzo, affida al suo profilo Facebook
Data di pubblicazione: 2019-11-10 20:39:48
3
L'epicentro a sud est di Balsorano in provincia dell'Aquila. Traffico ferroviario sulla linea Roma- Cassino sospeso per accertamenti. Scuole chiuse nel frusinate
Data di pubblicazione: 2019-11-07 18:43:15
4
A causa delle avverse condizioni meteo, sono stati molti gli interventi della Protezione Civile nella zona dei Castelli Romani. Interessati dalla tromba d'aria anche Velletri, Albano e Lanuvio
Data di pubblicazione: 2019-11-12 21:15:38
5
Programmata una manifestazione per Giovedì 7 Novembre alle 18 al teatro "Le Sedie" di Labaro per far sentire la voce dei Comuni interessati e di tutti i passeggeri
Data di pubblicazione: 2019-11-03 22:06:09
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]