Mercoledì 16 Ottobre 2019 ore 15:17
EUROPA SPRECONA
Europa sprecona: perché due Parlamenti?
di Remo Sabatini

L’Europa che non c’è, quella che ti fa sentire cittadino europeo a corrente alternata. Quella delle frontiere che non ci sono più e dei muri che son venuti giù. Salvo poi risorgere più alti e potenti che mai, quando fa  comodo a questa o a quella economia.

L’Europa che c’è, quella delle banche che decidono i destini di popoli divenuti sudditi. Quella dell’olio di oliva contraffatto, del formaggio polverizzato, dell’Inghilterra che vuole far fagotto e del lavoro che non c’è più.

Nel mezzo, due Parlamenti. Di quelli che una volta ci spedivi i nomi delle liste elettorali che se l’erano cavata per un pelo, quelli che volevi toglierti di torno per un po’. Nel mezzo, due Parlamenti che, invece oggi e già da un po’, fanno e disfanno e mettono bocca dappertutto. La rivincita delle “mezze cartucce”? Come vincere a Monopoli senza mai passare dal Via?

Può darsi. Intanto, però, il baraccone europeo di una Europa che non vuole più nessuno, Germania arricchita esclusa, continua a costare un sacco di soldi. Due sedi, una a Bruxelles e l’altra a Strasburgo, si traducono in una montagna di euro necessari al loro solo mantenimento. Una volta al mese, infatti, il Parlamento europeo lascia Bruxelles per andare a riunirsi a Strasburgo per  fare un sacco di fotocopie.

A quel punto, aerei privati e treni speciali si mettono in moto. Sei jet privati vengono messi a disposizione degli alti funzionari tra i quali il presidente della commissione Juncker. Costo dell’operazione 12,5 milioni di euro, cui vanno aggiunti i 250.000 euro necessari per il noleggio di due treni che trasportano deputati e funzionari. La sola sessione mensile della sede di Strasburgo, necessita di riscaldamento e aria condizionata che costano oltre 60 milioni l’anno.

Sono, infine e senza entrare troppo nei dettagli, stati calcolati in 120 milioni di euro all’anno i costi necessari per lo spostamento mensile della sede da Belgio e Francia. Chiudere una delle due sedi per risparmiare in tempi di eurocrisi? Impensabile, inaccettabile. Lesa Maestà.

The Telegraph calcola in 108 milioni di euro il risparmio che si otterrebbe dalla chiusura di Strasburgo.


ARTICOLI CORRELATI
Il 35% di questo scarto potrebbe essere recuperabile a scopo alimentazione umana e invece finisce nel cestino della spazzatura
Una ventina sono i lavori pubblici iniziati, finanziati e mai concluse in tempo per ritardi o per non aver superato i collaudi
Abbiamo intervistato il presidente Antonio Tajani la mattina dopo l'attacco terroristico a Strasburgo
I PIU' LETTI IN OPINIONI
GIORNO SETTIMANA MESE
1
La proprietà ha comunque sempre rassicurato di non voler snaturare la struttura i cui arredi interni sono sottoposti a vincolo
Data di pubblicazione: 2019-10-16 07:55:52
1
E' facile criticare la sindaca di Roma ma né Zingaretti, né Meloni, né nessun altro ha il coraggio di candidarsi per il Campidoglio
Data di pubblicazione: 2019-10-15 06:30:51
2
La proprietà ha comunque sempre rassicurato di non voler snaturare la struttura i cui arredi interni sono sottoposti a vincolo
Data di pubblicazione: 2019-10-16 07:55:52
1
L'attivista svedese è e sarà un simbolo globale. Un fatto epocale con tutto il rispetto per il premier etiope vincitore del premio
Data di pubblicazione: 2019-10-12 09:38:18
2
Francesca Bellettini, già amministratore delegato di Saint Laurent, da poco è stata eletta anche presidente della Camera del vestire femminile transalpina
Data di pubblicazione: 2019-10-12 15:21:03
3
Quante corse la domenica per arrivare allo Stadio Olimpico su quella strada che sapeva sempre riservare delle sorprese
Data di pubblicazione: 2019-10-11 09:37:17
4
E' facile criticare la sindaca di Roma ma né Zingaretti, né Meloni, né nessun altro ha il coraggio di candidarsi per il Campidoglio
Data di pubblicazione: 2019-10-15 06:30:51
5
Seconda parte: "La secchia rapita": I contro-miracoli del campanilismo, ieri e oggi
Data di pubblicazione: 2019-10-08 17:11:07
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]