Mercoledì 17 Luglio 2019 ore 02:26
ULTRALEGGERO PRECIPITATO
Rieti, morte Gianni e Sara Donati: da chiarire cause schianto
Incidente in zona Colle Aluffi: deceduti l'imprenditore 47enne della zona e la figlia 16enne

Incidente aereo mortale nella Piana reatina. Per cause in corso di accertamento un ultraleggero decollato dall'aviosuperficie di Valle Santa si è schiantato in zona Colle Aluffi intorno alle 14.30 di oggi, provocando la morte di due persone. Secondo le prime informazioni si tratterebbe di un uomo e una donna, i quali sarebbero deceduti sul colpo. Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco e sanitari del 118 si sono diretti immediatamente sul posto e a breve dovrebbe arrivare anche il sindaco di Rieti Simone Petrangeli.

In attesa della ricostruzione del gravissimo incidente la strada provinciale è stata chiusa in entrambe le direzioni nei pressi di Colle Aluffi in entrambe le direzioni, al fine di consentire le operazioni di recupero.

AGGIORNAMENTO: le vittime sono l'imprenditore 47enne Gianni Donati e la sua figlia 15enne Sara. Donati - riporta "Il Messaggero" - è il titolare dell'azienda agricola "Valle Santa Lucia", peraltro situata a poca distanza dal luogo dello schianto, avvenuto in zona Colle Pastore. La figlia invece era atleta della Studentesca Milardi e frequentava l'istituto Luigi di Savoia. Stando alle prime notizie circolate sembra che l'ultraleggero, di proprietà di Donati, abbia preso fuoco, per cause ancora da stabilire. Per loro non c'è stato nulla da fare, dato che i loro corpi sono stati trovati carbonizzati. Lo schianto è avvenuto nei pressi  dell’incrocio di via Settecamini con la S.P. n. 1.

AGGIORNAMENTO ORE 9: le cause della tragedia sono ancora da stabilire. Al momento non è chiaro se si sia trattato di un malore, un errore o un guasto. L'unica certezza, purtroppo, è che l'ultraleggero ha preso fuoco e non ha lasciato scampo a padre e figlia, rimasti carbonizzati. Il velivolo, di proprietà dello stesso Gianni Donati, peraltro decollato dall'aviosuperficie appartenente alla sua azienda, si è schiantato in località Colle San Pastore, nelle vicinanze di Colle Aluffi.

L'ultraleggero ha terminato il suo volo su alcuni cespugli, dove è stato notato da alcuni residenti della zona, che hanno prestato i primi soccorsi e allertato le Forze dell'Ordine. A questo punto sarà l'autopsia, disposta dalla Procura di Rieti, a fornire un importante aiuto a risalire alle cause del gravissimo incidente. In tal senso potranno risultare molto utili gli accertamenti tecnici ai quali sarà sottoposto l'ultraleggero, posto sotto sequestro.


ARTICOLI CORRELATI
L'autopsia ha rivelato questo struggente particolare: Gianni e Sara Donati trovati abbracciati l'un l'altra, consapevoli di quanto sarebbe accaduto
L'uomo aveva 49 anni. Aperto un fascicolo, si indaga per capire le cause di quanto accaduto
Il pilota in gravissime condizioni è stato estratto dalle lamiere dai vigili del fuoco
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
“Miss Mamma Italiana” è il primo concorso nazionale di bellezza e simpatia
2
Un'intensa perturbazione sull'Italia causerà forti piogge e un brusco calo delle temperature
3
Impatto tra un'Audi A3 e una Fiat Panda. Uno dei feriti è in terapia intensiva al San Camillo di Roma
4
Su una nota piattaforma di messaggistica la scoperta di una chat di gruppo dove i 3 avevano messo appunto le fasi del colpo
5
Il 23enne, già sottoposto agli arresti domiciliari per le continue aggressioni alla donna, deve rispondere delle accuse detenzione illegale di armi, atti persecutori e trattamento illecito di dati personali
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]