Venerdì 26 Aprile 2019 ore 00:27
PROBLEMA CAPELLI
L'uomo calvo piace ed è mania a Roma: come affrontare la calvizie
Avere la testa perfettamente rasata a zero è un look personale, un segno di stile e di cura del proprio corpo che spesso nasconde abilmente la calvizie

Sull'onda del Commissario Montalbano, magistralmente interpretato dal nostro concittadino Luca Zingaretti, l'essere completamente pelato è diventata una tendenza. Una strategia perfetta per nascondere principi di calvizie o la vera e propria alopecia androgenetica.

Un modo come un altro per affrontare un problema maschile che spesso negli anni ha portato imbarazzo. A Roma però tra la folla si notano tantissimi uomini completamente calvi perfettamente simili al famoso Commissario, gli uomini calvi poi nonostante si possa pensare il contrario piacciono un po' a tutte le donne e si è persino sexy. Avere la testa perfettamente rasata a zero è un look personale, un segno di stile e di cura del proprio corpo che spesso nasconde abilmente la calvizie.

Se non si vuole portare il classico stile “a zero” è bene affrontare il problema con dei prodotti utili a abbattere il rischio di caduta, con il miglior shampo anticaduta.

Avere la calvizie può essere un fattore ereditario, così dice la scienza, se i parenti della madre hanno la classica “testa lucida” molto probabilmente si erediterà. Si tratta di un gene presente nel cromosoma X spesso suscettibile ai mutamenti genetici.

I mutamenti del gene in età adulta generano la calvizie, spesso si perdono enormi quantità di capelli ed è qui che entra in gioco l'utilità di uno shampoo revita capace di stabilizzare il cuoio capelluto e far diminuire la perdita ma anche stimolare la crescita di nuovi capelli.

Intanto però si deve sapere che la calvizie può essere scatenata da uno squilibrio ormonale o anche dalla stagione, dallo stress e da trattamenti aggressivi ma anche dal troppo inquinamento cittadino.

In ogni caso, essendo questa una patologia, è sempre bene parlarne con un dermatologo che in genere prescrive degli esami tra ci la dermoscopia, ovvero il controllo del cuoio capelluto, la sebometria, il controllo della quantità di sebo prodotto dalle ghiandole sebacee, il sebo è un fattore fondamentale, spesso a rallentarne la produzione sono shampoo e tinture per capelli troppo cariche di agenti chimici, ma il grasso prodotto dal corpo è fondamentale per la crescita e la buona vita del capello, altro esame prescritto è indubbiamente il tricogramma, per capire la fase di vita del capello e non manca chi prescrive il fotogricogramma per valutare la crescita dei capelli.

Solo scoprendo l'origine del problema si potrà avere una cura certa.

Intanto per rallentare il problema della perdita dei capelli è bene pensare ad una dieta, l'alimentazione infatti conta parecchio.

Le vitamine ad esempio sono importantissime e giocano un ruolo fondamentale, bisogna avere una dieta ricca di frutta e verdura per rallentare la perdita di capelli e migliorarne la loro vita.

Come reperire le vitamine giuste?

Se si arricchisce la propria tavola di burro, uova, latte e formaggi si dà un maggior apporto di vitamina A che in genere combatte l'invecchiamento del bulbo pilifero, invece per stimolare la produzione di ormoni è bene inserire parecchie uova che sono ricche di vitamina E, importante per la rigenerazione delle cellule del corpo è la Vitamina PP che si trova nel latte e la vitamina B5 presente nella carne e nel pesce.

Il tutto unito ad una diminuzione rigida del consumo di caffè, sigarette e alcool diventa importante per combattere la perdita dei capelli.


ARTICOLI CORRELATI
Ce ne parla la Sime (Società italiana di medicina estetica): "Funziona solo per l'alopecia areata, non per androgenetica"
Il corpo privo di vita di un uomo di circa 35 anni è stato notato da alcuni giovani. Ancora ignote le cause del decesso
"L'aperitivo nel salone di bellezza” è l’idea di Emilio Sturla Furnò pensata per gli amici hair stylist Luca e Simone Bartorelli
I PIU' LETTI IN SALUTE E BENESSERE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
La remissione completa e stabile di tumori della mammella e della prostata senza intervento chirurgico, chemio o radio
2
L’unica misura realmente efficace per contenere l’inarrestabile diffusione del cancro, è la prevenzione farmacologica
3
Il caso clinico: Un bimbo presenta alla nascita una neoformazione di 6 cm all’arto inferiore destro, asportata dopo soli 12 giorni di vita
4
Il ruolo cancerogeno svolto da fattori ambientali è sempre più rilevante
5
In 3 mesi con la cura Di Bella una riduzione della massa tumorale di oltre il 50%, dato certificato e firmato da un oncologo che consiglia il proseguimento del MDB
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]