Sabato 17 Novembre 2018 ore 18:43
PROGETTI
Sanità: la Cooperativa Osa emette minibond con rendimento del 7%
L'operazione è finalizzata a soddisfare la crescente domanda di assistenza che deriva sia da fattori epidemiologici, sia dalle nuove regole

La Cooperativa socio-sanitaria Osa ha emesso un minibond a 7 anni con rendimento del 7%. Al termine del primo periodo di offerta, ha gia' raccolto sottoscrizioni da parte di investitori professionali per un ammontare complessivo pari a 8,27 milioni. L'importo nominale massimo del prestito obbligazionario, informa una nota, e' di 10 milioni e il termine per la sottoscrizione delle restanti obbligazioni e' stato fissato al 31 dicembre 2016. Il minibond e' gia' sul mercato delle negoziazioni ExtraMot Pro di Borsa Italiana per offrire agli investitori, appunto, un rendimento annuo del 7% e avra' una durata di 7 anni, con un profilo di rimborso del capitale di tipo amortizing dal terzo anno.

Le risorse raccolte mediante il prestito obbligazionario consentiranno alla cooperativa Osa di disporre dei mezzi necessari per finanziare i propri progetti di sviluppo. L'operazione e' finalizzata a soddisfare la crescente domanda di assistenza che deriva sia da fattori epidemiologici, quali l'invecchiamento della popolazione, sia dalle nuove regole che faranno dell'assistenza primaria (extra-ospedaliera) il vero caposaldo del sistema sanitario nazionale. La Cooperativa Osa, infatti, leader nazionale nel proprio settore di riferimento per fatturato (93,3 milioni a fine 2015) ed estensione della compagine sociale (i soci cooperatori impegnati nell'attivita' aziendale sono oltre 3mila), opera da oltre trent'anni in tutti i comparti socio-sanitari attraverso le proprie 5 divisioni nei settori dell'assistenza domiciliare, dell'outsourcing di interi reparti ospedalieri, della gestione delle residenze sanitarie e dell'assistenza sociosanitaria delle persone anziane e diversamente abili

Il presidente della Cooperativa Osa, Giuseppe Milanese, nel commentare il successo delle sottoscrizioni ricevute in fase di emissione ha sottolineato che "l'operazione costituisce solo una delle direttrici individuate dal Consiglio di amministrazione per rafforzare in maniera stabile e definitiva la struttura patrimoniale aziendale. Il prestito obbligazionario e' stato infatti preceduto da un aumento di capitale sottoscritto dai soci cooperatori e da soci sovventori per oltre 1,6 milioni (rispetto ai 1,4 milioni di euro attesi), nonche' dallo smobilizzo di partecipazioni non core-business per 3,3 milioni". Nell'emissione e nella quotazione dell'obbligazione sul mercato ExtraMot Pro la cooperativa Osa e' stata supportata da una equipe di consulenti come Finmark Corporate Finance in qualita' di Advisor Finanziario. Lo Studio Legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners, per le implicazioni di carattere legale e societario.

Epic Sim ha svolto attivita' di mediazione: "La piattaforma di Epic - ha dichiarato Andrea Crovetto, ceo di Epic Sim - conferma sul campo ancora una volta la sua efficacia nel supporto all'economia reale, favorendo l'incontro diretto tra i progetti di crescita delle Pmi e gli investitori qualificati. Tanto piu' siamo felici di evidenziare le capacita' da una parte di 'sindacazione', ossia di aggregazione di investitori diversi sulle singole opportunita', dall'altra di destare l'interesse anche di istituzioni finanziarie geograficamente affini al territorio delle imprese".


ARTICOLI CORRELATI
Il legale delle tante vittime dei titoli-carta straccia è accusato di evasione fiscale
L’azienda continua ad attivare ambulanze a “spot”, assai più costose di un appalto normale. E da giugno altre 17 postazioni saranno gestite “esclusivamente da personale volontario”. I lavoratori: "L'Ares ha le idee confuse".
I PIU' LETTI IN SALUTE E BENESSERE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
La remissione completa e stabile di tumori della mammella e della prostata senza intervento chirurgico, chemio o radio
2
Il caso clinico: Un bimbo presenta alla nascita una neoformazione di 6 cm all’arto inferiore destro, asportata dopo soli 12 giorni di vita
3
In 3 mesi con la cura Di Bella una riduzione della massa tumorale di oltre il 50%, dato certificato e firmato da un oncologo che consiglia il proseguimento del MDB
4
Il ruolo cancerogeno svolto da fattori ambientali è sempre più rilevante
5
In Italia non esistevano società in grado di offrire alle famiglie servizi di assistenza domiciliare integrata
1
Il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità: "È arrivato il momento di prevedere l’obbligo vaccinale anche per gli operatori sanitari"
2
I dati reali vengono di nuovo enfatizzati: un tipo di comunicazione che rischia di essere controproducente
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency