Domenica 16 Giugno 2019 ore 05:25
CAMBIO DIRIGENZIALE
Sabatini dice addio alla Roma, il nuovo d.s. sarà Massara
Ieri è arrivato l’addio definitivo di Walter Sabatini alla Roma, il direttore sportivo lascia la società dopo 5 anni

La Roma dice addio ad una pedina importante, stavolta non ad un giocatore come in estate aveva fatto con Pjanic, ma ad una figura che i calciatori li seguiva e li reclutava. La società giallorossa saluta dopo 5 anni, il suo direttore sportivo Walter Sabatini. Un addio noto da tempo. L’ormai ex ds aveva già rassegnato le prime dimissioni qualche mese fa, ma il mancato divorzio non aveva calmato le acque. La conferma è arrivata giovedì con un comunicato apparso sul sito ufficiale giallorosso che recitava: “L'AS Roma e Walter Sabatini annunciano di aver deciso di terminare consensualmente il loro rapporto lavorativo con effetto a partire da domani, 7 ottobre 2016".  Tramite, invece, le parole del Presidente James Pallotta che ringrazia Sabatini è stato annunciato il sostituto, individuato in Frederic Massara.

Nella conferenza d’addio il direttore sportivo, ripercorre i suoi anni nella Capitale e spiega i motivi della decisione. Sabatini, infatti, rende noto che il motivo della risoluzione è legato al cambiamento dalle regole di ingaggio e al modo differente di vedere le cose tra lui e il presidente Pallotta. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, aggiunge Sabatini, è stata il mancato acquisto di un giocatore che secondo il direttore sportivo era molto importante, tanto che dopo il fallimento dell’affare è arrivata la decisione di lasciare la Roma. Il dirigente continua parlando di un rimpianto che, forse, porterà a vita con sé, quello di non aver vinto lo scudetto con la Roma, ma ricorda comunque diversi bei momenti in giallorosso, come il derby vinto ai danni della Lazio dove le due squadre si giocavano l’accesso in Champions League. Sabatini, poi, elogia Francesco Totti dicendo che potrebbe addirittura essere insignito con il premio Nobel per la Fisica, ma costituisce “un tappo, un sole abbagliante che inevitabilmente oscura il gruppo di lavoro”.

Sabatini, dunque, lascia la Roma dopo cinque anni di lavoro, in cui sono arrivate diverse operazioni di mercato importanti: da Marquinhos acquistato dall’Udinese per 3 milioni e rivenduto a 32 al PSG, a Nainggolan, da Pjanic, rivenduto alla Juventus per 32 milioni con una plusvalenza di 21 milioni, a Benatia passando per Lamela e Gervinho.


ARTICOLI CORRELATI
La Roma sta valutando numerosi profili per rinforzare la rosa in mano a Spalletti e rimanere in corsa per lo Scudetto
Oggi il Milan ha salutato il proprio direttore esecutivo Umberto Gandini che presto potrebbe firmare per la Roma
E' Reato di guarigione indebita se il paziente dopo il fallimento di terapie ufficiali osa guarire col Metodo Di Bella
I PIU' LETTI IN SPORT I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
La Roma batte il Pescara in trasferta per 1-4 e guadagna punti sul Napoli, adesso a meno quattro in classifica
2
Seconda sconfitta di fila per la Lazio che dopo il KO contro la Fiorentina cade in casa contro l’Inter per 1-3 e rischia di perdere il quarto posto in classifica
3
Stasera torna il Derby del Cuore. Attori, cantanti e calciatori di Roma e Lazio si sfidano per solidarietà
4
Il giocatore era rientrato dal Pescara, che ha acquistato la metà di Caprari
5
Arriva il fischio finale, finisce in pareggio la grande sfida al San Paolo. Il Napoli è più tambureggiante in attacco, ma non trova il gol
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]