Martedì 10 Dicembre 2019 ore 17:48
CRONACA
Addio, grandissimo Vincenzo Cerami
E' morto Vincenzo Cerami, sceneggiatore de "La vita è bella" di Roberto Benigni

Classe 1940. Romano, di origini siciliane. Scrittore, giornalista, sceneggiatore e drammaturgo italiano.
Candidato al premio Oscar nel 1999 per la sceneggiatura de ‘La vita è bella’ di Roberto Benigni, Vincenzo Cerami è morto oggi, all’età di 73 anni, dopo una malattia che l’ha afflitto per più di un anno e mezzo.

La letteratura è stata la sua fedele compagna di vita, grazie anche ad un maestro di tutto rispetto: Pier Paolo Pasolini, conosciuto tra i banchi delle scuole medie, quando Cerami era un semplice alunno e Pasolini un gran professore.
I due, poi, collaborarono insieme per la regia di ‘Uccellacci e uccellini’.
Non solo. Fu proprio Pasolini ad interessarsi alla pubblicazione di ‘Un borghese piccolo piccolo’, il primo libro del compianto Vincenzo Cerami.
Il libro però venne pubblicato un anno dopo la morte di Pier Paolo Pasolini, nel 1976, e divenne un celebre film di Mario Monicelli, grazie anche all’interpretazione di Alberto Sordi.

Ma il nome di Cerami è legato anche a ‘La vita è bella’, realizzato in collaborazione con Roberto Benigni, definito dallo sceneggiatore italiano come “la creatura più bella mai incontrata”.
Con Benigni, Cerami ha scritto anche ‘Il piccolo diavolo’, ‘Il mostro’ e ‘Pinocchio’.

Tra le sue più celebri pubblicazioni, anche ‘Addio Lenin’, il romanzo in versi edito nel 1981; ‘Ragazzo di vetro’, del 1983; ‘L’ipocrita’, del 1991.

Tra gli altri registi con cui ha lavorato Cerami, anche Marco Bellocchio e Gianni Amelio.


ARTICOLI CORRELATI
Vincenzo Cerami si racconta in un'intervista rilasciata a Luca Vergovich nell'estate del 2004
“La madre”, dedicato a Vincenzo Cerami è un progetto che nasce dal racconto di un’esperienza personale
Una serata in compagnia delle parole di Vincenzo Cerami, anzi in compagnia della Gente di Cerami. Una lettura scenica di brevi racconti
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Operazione d'arresto da parte dei Carabinieri Nas nelle provincie di Roma, Latina e Caserta. L'intervento finalizzato a bloccare la rete di un sistema corruttivo, ha avuto successo
Data di pubblicazione: 2019-12-10 10:35:50
1
Mentre la Capitale annaspa tra i rifiuti e cade nelle buche si celebra in gran fasto l'accensione di "Spelacchio"
Data di pubblicazione: 2019-12-08 09:33:51
2
Faceva credere di versare gli assegni ricevuti a favore della Compagnia Assicuratrice, ma la nota Compagnia assicurativa era all'oscuro delle truffe che si stavano perpetrando
Data di pubblicazione: 2019-12-09 10:22:39
3
Si parte soprattutto dalle regioni del Nord con in testa Lombardia e Veneto, terza la Sicilia
Data di pubblicazione: 2019-12-09 14:06:34
4
Previsti venti in grado di strappare facilmente ramoscelli dagli alberi e rendere difficoltoso camminare controvento
Data di pubblicazione: 2019-12-09 19:47:17
5
"La sicurezza sul lavoro è un tema fondamentale, il Lazio ha un triste primato: il numero di vittime più alto rispetto alla media nazionale"
Data di pubblicazione: 2019-12-09 12:54:50
1
Dopo le piogge violente del mese di novembre, masse di terreno si staccano, danni ingenti
Data di pubblicazione: 2019-12-03 09:41:30
2
I finanzieri coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia stanno eseguendo nelle province di Roma, Latina, Napoli e Bari 16 ordinanze di custodia cautelare
Data di pubblicazione: 2019-12-02 11:41:22
3
Treni vecchi e spesso guasti, ritardi costanti e stazioni fatiscenti; i pendolari dicono basta
Data di pubblicazione: 2019-12-03 10:47:43
4
Il quartiere scende in strada perché non ha bisogno di irruzioni poliziesche, ma di strutture e investimenti
Data di pubblicazione: 2019-12-05 09:05:51
5
La figlia del brigadiere deceduto non crede al suo suicidio e si prepara a lottare anche da sola per la verità
Data di pubblicazione: 2019-12-06 09:05:18
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]