Giovedì 25 Aprile 2019 ore 11:51
VITTORIA CASALINGA
S.S. Lazio: 3-1 alla Fiorentina che vale il terzo posto FOTO
La Lazio trova un’importantissima vittoria contro la Fiorentina per 3-1 che consente ai biancocelesti di salire al terzo posto in classifica

La Lazio batte nel posticipo la Fiorentina per 3-1 e vola al terzo posto in classifica. La gara dell’Olimpico, valida per la diciassettesima giornata di serie A, viene decisa dalle reti di Keita, Biglia e Radu che consentono ai biancocelesti di sorpassare il Milan e raggiungere il Napoli, a meno uno dai cugini giallorossi. A nulla serve la rete di Zarate arrivata nel secondo tempo.

Gara subito ad altissimi ritmi allo stadio Olimpico con la Lazio che vuole tenere il pallone e fare la partita, con gli ospiti costretti ad arretrare nella propria metà campo. Questa supremazia di gioco si traduce in una buona occasione per la Lazio che all’8’ sfiora il vantaggio con Bastos. Corner dalla destra scodellato in mezzo da Cataldi, il difensore biancoceleste prende il tempo a tutti e svetta imperioso, Tatarusanu si supera e respinge il colpo di testa. I padroni di casa spingono e al 20’ Immobile sfrutta un flipper in area, ma dall’altezza del dischetto spara alto di potenza fallendo un’ottima palla gol. Sono i preparativi per il vantaggio che arriva tre minuti più tardi con un’azione magistrale della squadra di Inzaghi. Felipe Anderson scappa sulla destra e trova con un filtrante Biglia, Cataldi si porta via un uomo e il centrocampista argentino può servire Keita che conclude in diagonale, palla tra le gambe di Tomovic che termina in buca d’angolo. Nonostante la rete di Keita, la Lazio non demorde e vuole trovare il raddoppio con una Fiorentina quasi incapace di reagire. L’unica vera buona occasione per gli ospiti arriva solo a 5 minuti dal termine con Bernardeschi che svetta sul traversone di Olivera, ma non crea troppo problemi a Marchetti che blocca la sfera. Ad una manciata di secondi dal duplice fischio, erroraccio in fase di ripartenza di Tello che regala il pallone a Milinkovic-Savic, il centrocampista serbo penetra in area e Tomovic lo stende: calcio di rigore. Sul dischetto va Biglia che spiazza il portiere e raddoppia. Dopo il 2-0, l’arbitro fischia, mandando le due squadre negli spogliatoi per l’intervallo, con i biancocelesti meritatamente avanti per quello che si è visto in campo nella prima parte di gara.

Nel secondo tempo, la Fiorentina ha subito l’occasione per riaprire i giochi grazie al calcio di rigore concesso dall’arbitro Irrati per un contatto giudicato irregolare tra Cristoforo e Biglia. Dagli undici metri va Ilicic che si fa ipnotizzare da Marchetti che respinge il penalty e lo spedisce in corner. La squadra di Sousa vuole assolutamente rimettersi in carreggiata e spinge passando ad un modulo più offensivo, in questo modo la Lazio trova più spazi in contropiede, ma ad esclusione del rigore fallito da Ilicic non arrivano grosse occasioni nel primo quarto d’ora della ripresa. Al 63’, però, la Fiorentina trova la rete e dimezza lo svantaggio con Zarate. Ottimo lancio di Vecino che sfrutta l’incursione di Tello, palla in mezzo che impatta su Biglia e termina sui piedi di Zarate che la insacca a porta sguarnita. La rete del 2-1 incoraggia gli ospiti che adesso si riversano in attacco nel tentativo disperato di acciuffare il pari. Al 70’ a sfiorare il 2-2 è Bernardeschi che dai 25 metri scaglia un siluro che sibila vicino al palo e finisce sui cartelloni pubblicitari. Un minuto più tardi, ancora Bernardeschi prova da fuori, stavolta inquadra lo specchio, ma Marchetti respinge in tuffo. La Lazio è evidentemente in affanno e deve arretrare notevolmente per bloccare la Fiorentina che attacca a pieno organico. Al 79’ si rivede in avanti la squadra di Inzaghi, con Biglia che serve in profondità Kishna; l’attaccante olandese penetra in area, vincendo il duello fisico con Sanchez, e scaglia un potente tiro sul primo palo che Tatarusanu respinge in corner. Dopo questa buona palla gol per la Lazio, la Fiorentina torna in avanti e trova il pareggio con Sanchez che svetta su un calcio d’angolo dalla sinistra, ma l’arbitro annulla la rete e ammonisce il centrocampista viola colpevole di aver insaccato il pallone con una mano. Ad un minuto dal triplice fischio la Lazio chiude definitivamente i conti con Radu che realizza il definitivo 3-1. Ripartenza fulminea biancoceleste con Immobile che galoppa verso l’area , la Fiorentina è totalmente sbilanciata in avanti, sulla sinistra arriva la sovrapposizione di Radu servito puntualmente dal centravanti, il difensore biancoceleste è freddissimo e batte Tatarusanu.

Nel recupero non accade più nulla di rilevante e dopo oltre venti minuti di sofferenza, la squadra di Inzaghi può esultare per tre punti importantissimi ottenuti contro la Lazio. I biancocelesti con questa vittoria sorpassano il Milan e volano al terzo posto, condiviso a pari punti con il Napoli di Sarri. Successo importante anche in vista della prossima sfida per la Lazio che mercoledì affronterà l’Inter in trasferta.

*Foto di Claudio Pasquazi


ARTICOLI CORRELATI
Seconda sconfitta di fila per la Lazio che dopo il KO contro la Fiorentina cade in casa contro l’Inter per 1-3 e rischia di perdere il quarto posto in classifica
È finita la gara dell'Olimpico con la vittoria del Napoli che batte 0-3 la Lazio
La Lazio batte la Roma 1-3 nel derby della Capitale grazie alla doppietta di Keita e la rete di Basta
I PIU' LETTI IN SPORT I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
La Roma batte il Pescara in trasferta per 1-4 e guadagna punti sul Napoli, adesso a meno quattro in classifica
2
Seconda sconfitta di fila per la Lazio che dopo il KO contro la Fiorentina cade in casa contro l’Inter per 1-3 e rischia di perdere il quarto posto in classifica
3
Stasera torna il Derby del Cuore. Attori, cantanti e calciatori di Roma e Lazio si sfidano per solidarietà
4
Il giocatore era rientrato dal Pescara, che ha acquistato la metà di Caprari
5
Arriva il fischio finale, finisce in pareggio la grande sfida al San Paolo. Il Napoli è più tambureggiante in attacco, ma non trova il gol
1
La corsa rosa quest’anno toccherà il territorio laziale a metà maggio con ben tre tappe
2
Altra sconfitta per i ciociari, ora manca solo la matematica per la retrocessione in B
3
Ecco le pagelle per la trionfale stagione della squadra di coach Piero Bucchi
4
Ha battuto in finale il serbo Dušan Lajović: è la sua prima vittoria in un torneo Masters 1000
5
Rivincita Lazio: Milan battuto 0-1. Al Meazza decide il gol di Correa
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]